Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Gioielli smarriti battuti all'asta: il Comune incassa oltre 4mila euro

Diciannove pezzi su 40 sono stati aggiudicati questa mattina in Comune: vi hanno preso parte 75 persone. A presiedere il banco, il vicesindaco Pisicchio. banditori gli assessori De Franchi e Vasile

Sono stati venduti solo 19 dei 40 pezzi di gioielleria messi all'asta questa mattina dal Comune: si tratta di monili, anelli, spille e collane, tutti rinvenuti negli anni scorsi (anche a inizio '900) e mai reclamati dai legittimi proprietari. L'asta pubblica si è svolta nel palazzo dell'Economia di corso Vittorio Emanuele.

A presiedere il banco il vicesindaco Alfonso Pisicchio e il dirigente della Ripartizione Ragioneria, Francesco Catanese, coadiuvati dagli assessori Rocco De Franchi e Antonio Vasile nel ruolo di banditori. All'asta hanno partecipato 75 persone: il ricavato, circa 4300 euro, verrà utilizzato per il Welfare cittadino. L'oggetto battuto col valore più alto è stata una collana venduta per 480 euro. Uno dei pezzi è stato ritirato perchè difettato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gioielli smarriti battuti all'asta: il Comune incassa oltre 4mila euro

BariToday è in caricamento