Ripartono le attività ludiche estive nei nidi baresi: ok dalla Giunta. "Divisi in piccoli gruppi di 5 bambini"

In mattinata è stata firmata la delibera per le iniziative destinate ai bambini dai 3 ai 36 mesi, in programma nel mese di luglio

Immagine di repertorio

Ripartono le attività estive per i bambini dai 3 ai 36 mesi nelle scuole comunali di Bari. In mattinata la Giunta, su proposta dell’assessora alle Politiche educative Paola Romano, ha approvato la delibera con la quale si autorizza lo svolgimento, negli asili nido e le sezioni primavera a gestione diretta del Comune di Bari, di attività ludico-ricreative per la prima infanzia, destinati agli alunni già iscritti al servizio educativo comunale per l’anno scolastico 2019/20.

Secondo quanto previsto dal provvedimento (il DPCM dell’11 giugno 2020 e dell’art. 2.2 della successiva ordinanza n. 259 del 12.06.2020 del presidente della Giunta Regione Puglia) le attività per i più piccoli si terranno a partire dal 1 e fino al 31 luglio - con esclusione del sabato e dei giorni festivi - nella fascia oraria 7.30-13.

Queste attività non si inquadrano nel novero delle prestazioni educative tipiche del servizio di asilo nido, bensì come attività di carattere ludico-ricreativo non formale volte a garantire, in questo momento storico così particolare, la ripresa della vita relazionale dei bimbi favorendone la socialità e l’attitudine al gioco. Proprio per la loro natura, le attività saranno svolte dagli operatori esterni specializzati già aggiudicatari degli appalti del servizio educativo integrativo. Condizione imprescindibile per la partecipazione dei minori alle suddette attività è la sottoscrizione, all’atto della formalizzazione dell’adesione al servizio da parte dell’utenza, di un patto di corresponsabilità tra il Comune di Bari, i genitori dei minori e i soggetti affidatari delle attività ludico-ricreative (nonché del servizio di pulizia) ai fini del rispetto delle regole di gestione dei servizi finalizzate al contrasto della diffusione del virus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Dopo una lunga interlocuzione con il Ministero e la Regione Puglia e dopo l’intenso lavoro svolto dai nostri uffici sono soddisfatta che dalla prossima settimana possano partire le attività estive anche per i bambini piccolissimi già iscritti nei nidi comunali - spiega l’assessora Romano -. Le attività saranno svolte in piccoli gruppi formati ciascuno da 5 bambini seguiti da un educatore, nel rispetto della disciplina anti Covid. In questo modo vogliamo sperimentare anche un modello che ci permetta di arrivare preparati alla possibile riapertura di settembre che ci auguriamo venga confermata al più presto dal Ministero. A breve, i genitori dei bambini iscritti al servizio asili nido riceveranno la richiesta di partecipazione al servizio estivo, dovranno compilarla e concordare con l’amministrazione il pagamento del servizio. Nel caso in cui abbiano già pagato la mensilità di marzo e aprile del servizio asilo nido potranno utilizzare questo credito per coprire l’attività estiva. Finalmente anche i più piccoli, dopo questa lunga fase di sospensione, potranno tornare a stare con i loro compagni, seppur in maniera diversa, e tante famiglie potranno lentamente tornare ai ritmi della quotidianità e del lavoro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stop a palestre, cinema, teatri e piscine, ristoranti chiusi alle 18: il nuovo dpcm in arrivo già in serata?

  • Incidente mortale nella notte a Japigia: 20enne sbalzato dalla moto muore sul colpo

  • Le mani della criminalità organizzata sul settore agroalimentare in Puglia: 48 arresti

  • Da lunedì stop alla didattica in presenza per gli ultimi 3 anni delle superiori, Emiliano: "Rallentiamo i contagi covid"

  • Covid, Emiliano chiude tutte le scuole in Puglia: da venerdì 30 ottobre stop alla didattica in presenza

  • "Servono misure severe ovunque in Italia": anche Emiliano segue la 'via De Luca' e non esclude il lockdown

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento