Riciclaggio e ricettazione di veicoli con la 'falsa nazionalizzazione': 8 arresti tra Puglia e Campania

Ci sono anche baresi tra i destinatari delle misure cautelari. Sarebbero stati utilizzati dati apparentemente genuini di vetture circolanti in altri Paesi comunitari per procedere alle nuove immatricolazioni in Italia con l'utilizzo di documenti di circolazione estera contraffatti

Ci sono anche baresi tra gli otto arrestati dalla polizia stradale di Taranto nell'ambito di un'inchiesta sulla vendita illecita auto di gamma commerciali attraverso il metodo della 'falsa nazionalizzazione'. Blitz degli agenti anche nel Tarantino, nel Leccese e in provincia di Napoli per l'acccusa di  Polizia stradale di Taranto sta eseguendo otto misure cautelari nei confronti di altrettante persone residenti nelle province di Taranto, Lecce, Bari e Napoli, accusate di associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio e alla ricettazione di veicoli. In pratica sarebbero stati utilizzati dati apparentemente genuini di vetture circolanti in altri Paesi comunitari per procedere alle nuove immatricolazioni in Italia con l'utilizzo di documenti di circolazione estera contraffatti.

Sono in corso anche i sequestri, presso le Motorizzazioni Civili di Napoli, Palermo e Lecce, di fascicoli di nazionalizzazione delle auto. Gli indagati, secondo gli inquirenti, riuscivano a far ottenere, in tempi rapidi, immatricolazioni e nazionalizzazioni corredati di documentazione falsa o inesatta. I provvedimenti restrittivi sono stati eseguiti da personale della Squadra di Polizia Giudiziaria della Sezione Polizia Stradale di Taranto, in collaborazione con la Squadra di polizia giudiziaria del Compartimento polizia stradale per la Puglia, per la Campania e la Sezione polstrada di Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il van di Borghese sbarca a Bari: lo chef premia il miglior ristorante di crudo di mare

  • "Qui il crudo di mare è una vera favola", Alessandro Borghese e la sfida di '4 Ristoranti' a Bari: il migliore? E' a Santo Spirito

  • Arriva il freddo russo, temperature in picchiata anche in Puglia: rischio neve a quote basse

  • Nuovo Dpcm in arrivo: ecco regole e restrizioni, cosa cambia dal 16 gennaio. Puglia verso l'arancione

  • Un'altra stretta con il nuovo decreto anti Covid: Puglia verso la zona arancione?

  • Coronavirus, a Bari oltre 3mila casi accertati: l'area San Girolamo-Fesca-Stanic-San Paolo è la più colpita

Torna su
BariToday è in caricamento