Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Motori, pezzi di carrozzeria e centraline: nelle campagne di Polignano il deposito delle auto cannibalizzate

Tre persone sono state arrestate dai carabinieri, arrivati al capannone seguendo un furgoncino: all'interno una centrale di smistamento delle auto rubate

Al deposito, ben nascosto tra le campagne di Polignano, i carabibnieri sono arrivati dopo un lungo servizio di osservazione, sorprendendo un furgoncino che, carico di utensili da scasso e parti di auto, si apprestava ad entrare in quel capannone. Così in manette sono finite tre persone, tutte originarie di Fasano, che viaggiavano a bordo del mezzo. 

All'interno del deposito, i carabinieri hanno rinvenuto una vera e propria centrale dello smistamento di parti di auto rubate, il cui valore complessivo si aggira sugli 80mila euro. Tra i pezzi sequestrati, due motori di autovettura, con numero seriale abraso; parti di carrozzeria riconducibili ad autovetture, con numeri identificativi parzialmente abrasi; otto centraline elettroniche delle quali una è risultata essere appartenuta ad un veicolo asportato la scorsa settimana a Maglie; attrezzatura e oggetti usati per il sezionamento e scasso di autoveicoli.

I tre - tutti già noti alle forze dell'ordine, di cui uno per precedenti specifici - su disposizione della competente A.G. sono finiti agli arresti domiciliari.

Dai primi accertamenti i Carabinieri ritengono che i tre giovani si erano specializzati sulla rivendita di pezzi pregiati, ovvero di auto di grossa cilindrata. Sono in corso ulteriori accertamenti per risalire alla provenienza della merce sequestrata e per scoprire quali fossero i canali di rivendita utilizzati dal terzetto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Motori, pezzi di carrozzeria e centraline: nelle campagne di Polignano il deposito delle auto cannibalizzate

BariToday è in caricamento