Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Via di Carbonara Principessa Jolanda

Carbonara, una nuova strada tra via Principessa Jolanda e via Vittorio Veneto

In mattinata il sopralluogo dell'assessore pubblici Galasso per verificare gli interventi necessari per realizzare il nuovo collegamento, inserito nel Piano triennale delle opere pubbliche

Questa mattina l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, accompagnato dal presidente del Municipio IV Nicola Acquaviva, da alcuni consiglieri municipali e dai tecnici della ripartizione IVOP, ha effettuato un sopralluogo a Carbonara al fine di verificare in loco gli interventi necessari a collegare via Principessa Jolanda a via Vittorio Veneto. 

GLI INTERVENTI - Per effettuare i lavori, inseriti nel Piano triennale delle opere pubbliche 2016-18 recentemente approvato dal Consiglio comunale, sarà necessario procedere con l’espropriazione di un fabbricato fatiscente di forma triangolare e in disuso da molti anni, collocato tra le due strade. L’abbattimento della struttura, che si estende complessivamente su circa 80 metri quadrati di superficie (60 mq dell’immobile, 20 mq del cortiletto), consentirà quindi una maggiore fluidità del traffico veicolare. I lavori, dell’importo complessivo di 400mila euro, saranno realizzati in due momenti distinti: nel corso dell’anno sarà acquisito l’immobile per essere poi demolito, in modo da garantire da subito il collegamento tra le due vie, mentre nel 2017 sarà riorganizzata tutta l’area attraverso una serie di interventi che prevedono la realizzazione di elementi di arredo, tra cui i marciapiedi e un piccolo spazio attrezzato dedicato alla sosta e al ristoro dei cittadini.

“Si tratta di un intervento molto atteso e richiesto dai residenti che potranno finalmente evitare di percorrere un giro largo per accedere a via Vittorio Veneto da via Principessa Jolanda. Al sopralluogo odierno - ha dichiarato Giuseppe Galasso - hanno partecipato anche i proprietari i quali hanno dato una disponibilità di massima a cedere bonariamente l’edificio, anche perché è costituito da una pianta irregolare, di fatto poco utilizzabile per fini commerciali o altri scopi. Ovviamente gli sarà riconosciuta un’indennità per il valore dell’immobile, che ad ogni modo verrà stimato nelle prossime settimane. Subito dopo la demolizione potremo eseguire i lavori di collegamento tra le due strade. Parallelamente gli uffici comunali metteranno a punto una soluzione progettuale che interessi l’intera area”.

“L'edificio sarà acquisito per poter creare un ulteriore e cruciale collegamento tra la zona ovest e la zona est del quartiere - ha commentato il presidente Acquaviva -. Finalmente sarà possibile muoversi tra il mercato giornaliero e gli uffici postali o la scuola in modo adeguato, semplice e senza congestionare il traffico. Ancora un passo in avanti per vivere al meglio il nostro territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carbonara, una nuova strada tra via Principessa Jolanda e via Vittorio Veneto

BariToday è in caricamento