Cronaca Palese - Macchie

Donna uccisa in casa Palese: prima soffocata, poi strangolata e incappucciata

L'esito dell'autopsia sul corpo della 71enne Rosa Maria Radicci. E' ancora giallo sul movente dell'omicidio: la pista della rapina appare sempre meno probabile

L'assassino l'avrebbe prima soffocata, tappandole bocca e naso, poi l'avrebbe strangolata a mani nude e infine incappucciata con la busta di plastica, fermata intorno al collo con del nastro adesivo.

E' quanto emerge dall'autopsia sul corpo di Rosa Maria Radicci, la 71enne uccisa domenica scorsa nella sua abitazione di Palese. L'esame autoptico è stato eseguito oggi nell'istituto di medicina legale del Policlinico.

Intanto proseguono le indagini per fare chiarezza sull'omicidio. E' ancora mistero sul movente del delitto, anche se l'ipotesi della rapina finita in tragedia, avanzata in un primo momento, appare sempre meno probabile: dalla villetta, infatti, non è stato portato via nulla.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna uccisa in casa Palese: prima soffocata, poi strangolata e incappucciata

BariToday è in caricamento