menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno degli autovelox distrutti

Uno degli autovelox distrutti

Distrutti due autovelox a Palombaio, forse dall'esplosione di un petardo: "I responsabili risponderanno penalmente"

I vandali hanno agito nella notte nella frazione di Bitonto. "Credo fermamente, dopo tanti solleciti ricevuti, che i cittadini onesti pretendano bassa velocità in città" assicura il sindaco del comune, Michele Abbaticchio

Non c'è pace per i due autovelox installati a Palombaio, frazione di Bitonto. Dopo che negli scorsi giorni un'auto si era schiantata contro uno degli speed control, nella nottata un atto vandalico li ha messi fuori uso: ignoti hanno fatto esplodere i macchinari per la rilevazione della velocità, probabilmente con un petardo piazzato all'interno delle colonnine arancioni. 

Sulla questione è intervenuto il sindaco del comune, Michele Abbaticchio: 

Sull'accanimento, a Palombaio, contro i due famosi autovelox ritengo ci sia poco da discutere. Innanzitutto colpire il patrimonio pubblico e' un reato : chiunque sarà individuato ne risponderà penalmente. In secondo luogo, credo fermamente, dopo tanti solleciti ricevuti, che i cittadini onesti pretendano bassa velocità in città. Perché vogliamo sentirci più sicuri e speriamo che ci siano controlli delle targhe in più occasioni possibili. E perché, se davvero siamo onesti, ci impegniamo a rispettare tutte le regole. Non vedo, quindi, come un autovelox possa recare danno al bene collettivo : i soldi delle multe possiamo devolverli, tutti, ai servizi sociali, in beneficenza o come si ritiene opportuno nelle sedi democratiche competenti. La sanzione è necessaria per tanti motivi, talmente ovvi che ribadirli offenderebbe la vostra e nostra intelligenza. Continuiamo a lavorare : ci aspetta un anno con il piede sull'acceleratore del lavoro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento