rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

'Avanzi Popolo', danno al furgone porta-cibo: "Solidarietà non si ferma"

Rotto il vetro posteriore del mezzo blindato utilizzato per la distribuzione di generi alimentari ai più bisognosi. Il progetto va avanti: questa mattina raccolta di alimenti e coperte al mercato di Santa Scolastica

"In tanti anni di attività non era mai capitato un episodio del genere. Noi ovviamente andiamo avanti, sono cose che possono accadere per chi come noi vive e si impegna quotidianamente per la strada". Una brutta sorpresa, questa mattina, non ha scoraggiato i volontari dell'associazione 'Incontra', da tempo impegnata nel fornire cibo ai più bisognosi. Il furgone blindato del progetto 'Avanzi popolo', che si occupa di distribuire generi alimentari non venduti ma perfettamente utilizzabili, è stato danneggiato: vetro posteriore rotto, ma nessuna intrusione all'interno.

L'episodio si è verificato al quartiere San Paolo, dove ha sede il deposito dell'associazione. Difficile ipotizzare l'autore del gesto: "Seguiamo spesso persone con disagi - spiega il presidente di 'Incontra', Gianni Macina - e in alcuni casi siamo costretti a dire 'no' dopo le nostre verifiche. Cerchiamo di aiutare chi ne ha realmente bisogno, attualmente circa 700 persone con il progetto 'Avanzi popolo' e altre 100-200 giornalmente in stazione".

Questa mattina, invece, il furgone ha raggiunto il mercato di Santa Scolastica, con l'obiettivo di coinvolgere commercianti e clienti nella raccolta di viveri e coperte: "Saremo presenti - afferma Macina - ogni due settimane. L'idea, di fondo, già raccolta con successo dagli esercenti di Santa Scolastica, è quella di ampliare la frontiera d'azione del progetto. Due volte a settimana dal mercato di via Napoli riceviamo tantissima roba, verdure, frutta, che noi distribuiamo continuamente. Come associazione abbiamo messo in piedi una rete tenendo presente che non c'è bisogno di aprire il portafogli per fare della solidarietà. Grazie ai tanti gruppi che vengono in stazione, riusciamo a fornire pasti quotidianamente. La solidarietà - dice Macina - è possibile anche senza clamore".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Avanzi Popolo', danno al furgone porta-cibo: "Solidarietà non si ferma"

BariToday è in caricamento