menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riorganizzazione spazi e sanificazione Covid, anche a Giovinazzo l'anno scolastico parte in ritardo

Questa mattina il sindaco De Palma ha firmato l'ordinanza che dispone il ritorno sui banchi il 28 settembre per due istituti comprensivi in città

Anche Giovinazzo si aggiunge alla lista dei comuni baresi che non riavvieranno l'anno scolastico il 24 settembre, come da calendario regionale. Questa mattina il sindaco Tommaso De Palma ha firmato l'ordinanza che dispone la riapertura il 28 settembre degli istituti comprensivi 'Don Saverio Bavaro - Marconi' e 'San Giovanni Bosco' in città. 

"Abbiamo fatto questa scelta per una forma di cautela ulteriore  nei confronti degli alunni , del corpo docente e di quello amministrativo di entrambi gli istituti comprensivi - ha spiegato il primo cittadino - Perché bisogna sforzarsi di fare tutto il necessario per garantire le migliori condizioni di esercizio scolastico". In prima battuta, infatti, le dirigenti scolastiche avevano fatto presente al sindaco l'impossibilità di garantire, a sanificazione avvenuta, le operazioni di pulizia, sistemazione delle classi e completamento del posizionamento della segnaletica e di ogni prescrizione relativa alla riapertura delle attività didattiche a causa dell'emergenza sanitaria da Covid-19, per il 24 e il 25 settembre, dato che tutti i plessi scolastici dei Comprensivi sono interessati sia dai lavori di manutenzione per adeguamento Covid in fase di ultimazione sia dall’allocazione dei seggi elettorali. 

"Ovviamente approfitto per augurare un buon anno a chi comincerà negli istituti superiori senza ulteriori ritardi - conclude il primo cittadino - Sappiamo che sarà un anno particolare, con complicazioni aggiuntive, ma sappiamo anche che il lavoro sinergico svolto da sempre tramite l’assessore Michele Sollecito con il mondo scolastico, ci aiuterà ad affrontare le difficoltà che inevitabilmente troveremo sul nostro cammino".  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Nuova arma contro il Coronavirus, farmaco già in uso efficace contro l'infezione Sars-CoV-2: è la ricerca dell'Università degli Studi di Bari

Salute

Una proteina prodotta dal nostro organismo è in grado di combattere i tumori al fegato: la scoperta dell’Irccs de Bellis di Castellana

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento