Cronaca Bari Vecchia / Piazza del Ferrarese

Natale a Bari: mercatini ed eventi per un mese nel segno di Santa Claus

Pubblicato il bando (da 155mila euro) per l'organizzazione del cartellone natalizio nel quartiere murattiano: tornerà anche la pista di ghiaccio su piazza Umberto. Tra gli appuntamenti anche concerti, stand con mestieri artigianali, presepi e marching band

Mercatini in tre diverse aree del centro (piazza Ferrarese, Cesare Battisti e Mercantile), eventi e concerti nelle strade dello shopping e per tutto il centro murattiano, pista di ghiaccio probabilmente attorno alla fontana di piazza Umberto. Sono alcune delle proposte contenute nel bando di gara indetto dal comune per l'organizzazione e la realizzazione del programma unico di eventi natalizi a Bari nel 2015, incentrato sul concetto di 'Città di Babbo Natale'. Un mese esatto di appuntamenti, dal 6 dicembre al 6 gennaio per ìlluminare il centro con fulcro principale l'asse da piazza Umberto a piazza del Ferrarese, includendo via Sparano e via Argiro. Tra gli appuntamenti previsti nel bando, dal costo complessivo di 155mila euro, concerti live di musica classica e jazz, esibizioni musicali per famiglie e bimbi, artisti di strada, vertical stage, cori gospel, attività di animazione didattico-ricreative per bambini, teatrino dei burattini, l’allestimento dell’albero di natale cittadino in piazza del Ferrarese, percorsi di marching band che attraverseranno in più momenti le strade dello shopping della città e videomapping su un edificio pubblico da definire.

Per quanto riguarda i mercatini, il Comune metterà a disposizione (per chi ne farà richiesta) 48 chioschi tutti uguali da destinare a prodotti artigianali del territorio. In piazza del Ferrarese, inoltre, verranno allestiti presepi realizzati da maestri del settore, animando così il chiosco principale assieme ad artigiani degli antichi mestieri e tradizioni, battitori di ferro, lavoratrici della lana e delle orecchiette. Le offerte dovranno essere inviate entro il 23 novembre: "In continuità con lo scorso anno - ha spiegato il sindaco Decaro - per festeggiare il Natale abbiamo deciso di investire su un cartellone di eventi che duri un mese intero in modo da rendere Bari attrattiva per i cittadini residenti e per i turisti che sceglieranno la nostra città per lo shopping e il tempo libero durante le festività. Crediamo che Bari abbia tutte le caratteristiche e le possibilità per diventare la città di Babbo Natale per eccellenza, anche grazie al legame storico-culturale tra il nostro Santo patrono, San Nicola, i cui festeggiamenti aprono ufficialmente le festività cittadine, e Santa Claus.

"Le attività per i bambini, l’atmosfera di solidarietà, il calore delle luci - ha invece affermato l'assessore alle Culture, Silvio Maselli - la ricchezza degli spettacoli, la dolcezza della musica ci riporteranno all’incanto delle feste di un tempo, proiettando Bari tra le mete internazionali da non perdere nel tour ideale delle grandi città”. L'assessore allo Sviluppo Economico, Carla Palone, ha invece illustrato più nel dettaglio il progetto dei mercatini: "Quest’anno abbiamo scelto di procedere in maniera innovativa rispetto agli altri anni assegnando i chioschi attraverso una manifestazione d’interesse rivolta a tutti gli artigiani e ai commercianti che durante l’anno non hanno la possibilità di avere una sede stabile per esporre le loro creazioni e i loro prodotti al pubblico. Il recupero delle tradizioni e dell’artigianato si sposa con la nostra idea di sviluppo economico all’interno del clima natalizio che si concentrerà sulla figura di Babbo Natale. I luoghi scelti per l’allestimento dei mercatini rientrano nella strategia generale di valorizzare l’asse centrale della città che congiunge le piazze a ridosso della stazione e della città vecchia”.

“Il Natale rappresenta un momento particolarmente significativo per bambini, bambine, adolescenti e famiglie ma anche per tutti coloro i quali vivono in condizioni di fragilità e solitudine - sottolinea infine l’assessora al Welfare Francesca Bottalico -. Il nostro intento è quello di promuovere un “Natale per tutti”, offrendo occasioni di riscoperta del senso gioioso dello stare insieme, a partire dalla cultura del dono e della condivisione. Quest’anno la rete del welfare e delle associazioni pubbliche e private sperimenterà la creazione e la condivisione di uno spazio, fisico e simbolico, che diventerà luogo di incontro, scambio, solidarietà, gioco e convivialità. L’ex Mercato del Pesce diventerà, nel mese di dicembre, un luogo fantastico e colorato, aperto a tutti e dove sarà possibile partecipare a laboratori educativi e ludici, spettacoli, teatro ragazzi, musica, narrazioni e giochi. All’interno ospiteremo anche un progetto di solidarietà volto a raccogliere doni affinché il Natale possa essere un momento di festa per tutti e tutte. Dal centro ci muoveremo verso le periferie dove realizzeremo feste e laboratori che saranno ospitati nei centri convenzionati con il Welfare”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale a Bari: mercatini ed eventi per un mese nel segno di Santa Claus

BariToday è in caricamento