Cronaca Libertà

Prodotti ittici avariati e mal conservati, maxisequestro al quartiere Libertà

Oltre 600 chili di baccalà e altri prodotti erano conservati, senza autorizzazioni igienico-sanitarie, in un deposito di stoccaggio e lavorazione, destinati poi alla vendita. Denunciato il titolare dell'attività

Circa 600 kg di pesce conservato in pessimo stato e senza documentazione riguardante la tracciabilità è stato rinvenuto dalla Guardia Costiera di Bari durante alcuni controlli in un locale del quartiere Libertà dove veniva effettuata la lavorazione di prodotti ittici. Baccalà, molva e brosme sottosale erano stoccate in un ambiente senza le autorizzazioni sanitarie. I militari hanno sequestrato il locale e le attrezzature utilizzate per l'attività. Denunciato il titolare. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prodotti ittici avariati e mal conservati, maxisequestro al quartiere Libertà

BariToday è in caricamento