menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al buio tra prostitute e abbandono selvaggio di rifiuti: nuove luci a San Giorgio

Sopralluogo per verificare le zone più adatte alla realizzazione dell'impianto che verrà costruito, con ogni probabilità, nel 2018. Sul tratto del lungomare saranno sostituiti corpi danneggiati attualmente esistenti

Un quartiere al buio tra prostitute e degrado anche per la sporcizia e i rifiuti gettati in maniera indicriminata accanto alla lama: a San Giorgio, nel 2018 arriverà una nuova illuminazione, in particolare nella zona chiamata 'baia', vicino alla foce del canale, ma anche sul lungomare, dopo le segnalazioni dei residenti che richiedevano più sicurezza e vivibilità dell'area. Questa mattina l'assessore cittadino ai Lavori Pubblici, Giuseppe Galasso, ha effettuato un sopralluogo in zona, accompagnato dai tecnici comunali, per verificare i punti migliori dove installare i corpi illuminanti e accertare lo stato dell'impianto attualmente esistente, danneggiato in diversi punti.

“Intendiamo intervenire proprio per migliorare le condizioni di sicurezza di queste due aree e permettere alle forze dell’ordine un maggiore e più semplice controllo del territorio - ha commentato Galasso - in particolare di quello di Lama San Giorgio. I due progetti sono attualmente in corso di redazione da parte dei tecnici comunali della ripartizione IVOP. Con ogni probabilità riusciremo anche ad effettuare le operazioni propedeutiche all’installazione di un impianto di videosorveglianza per presidiare meglio l’area. Trattandosi di aree prossime alla lama, abbiamo già avviato un’interlocuzione con l’Autorità di Bacino, interpellata per condividere la progettazione e ottenerne una rapida approvazione. Per ciò che riguarda il tratto di lungomare di San Giorgio, sostituiremo le luci esistenti, in quanto già servito dalla pubblica illuminazione. Diversi corpi illuminanti, però, risultano danneggiati, mentre altri sono funzionanti ma poco luminosi rispetto agli standard previsti dalla normativa. Pertanto procederemo con la sostituzione con altri nuovi dotati di tecnologia a led, che consentono di illuminare maggiormente gli spazi oltre che conseguire un notevole risparmio energetico. Contiamo di finanziare entrambi i progetti utilizzando dei residui finanziari nella disponibilità dell’anno in corso, prevedendo l’esecuzione dei lavori entro il prossimo anno”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento