Bambina di 13 mesi affetta da Seu ricoverata a Bari, scattano i controlli nei luoghi frequentati dalla famiglia

La piccola, originaria di Lucera, è ancora in gravi condizioni. L'Asl di Foggia ha disposto le analisi dell'acqua marina dove la piccola ha fatto il bagno e controlli in caseifici e allevamenti in zona

E' ancora in gravi condizioni la bambina di 13 mesi affetta da Seu (Sindrome Emolitico-Uremica), ricoverata ieri pomeriggio all'ospedale Giovanni XXIII di Bari. La piccola è originaria di Lucera, nel Foggiano. Da questa mattina sono partiti gli accertamenti sull'acqua del mare e sui cibi consumanti negli ultimi dieci giorni dalla famiglia della bambina, disposti dall'Asl.

E' stata anche convocata l'unità di crisi per vagliare tutti gli spostamenti fatti negli ultimi dieci giorni dal nucleo familiare della bambina colpita dalla patologia, nonché l'elenco dettagliato degli alimenti assunti e degli esercizi commerciali nei quali sono stati acquistati.Gli esercizi commerciali, gli allevamenti e i caseifici saranno ispezionati per verificarne le condizioni igieniche, e anche l'acqua del mare nei luoghi dove la famiglia ha trascorso alcune ore nei giorni scorsi, attraverso analisi dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Foggia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

  • L'indice Rt scende sotto l'1 in Puglia e Lopalco risponde ai medici: "Non siamo regione da zona rossa"

Torna su
BariToday è in caricamento