menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Corteo storico di San Nicola, ecco il bando: "Domande entro il 16 marzo"

Appalto da 240mila euro per le edizioni 2018 e 2019. Nel piano da presentare è prevista anche la comunicazione in cinque lingue, oltre alla piantumazione di almeno cinque piante di alloro in città

Parte la gara per l'assegnazione dell'appalto del corteo di San Nicola, tradizionale rievocazione storica dedicata al Santo Patrono barese agli inizi di maggio. A renderlo noto è la Ripartizione Culture del Comune, che sul Mepa (Mercato della Pubblica Amministrazione) sta pubblicando il bando per le prossime due edizioni: 2018 e 2019. Le offerte possono essere presentate entro le 12 del prossimo 16 marzo.

Il bando di gara

L'appalto sarà fornito con offerta al ribasso (economicamente più vantaggiosa) con un importo complessivo per le due edizioni di 240mila euro. Le offerte comprendono tre diversi eventi rievocativi, ricollegati tra di loro. Si parte il 6 maggio con le attività di animazione nella città vecchia per ricordare lo sbarco dei marinai e ricreare l’atmosfera di festa che accompagnò la consegna delle ossa del Santo. Il corteo dei marinai, composto da attori e figuranti, partendo dal molo attraverserà vicoli e corti del centro storico per ricordare agli abitanti della città vecchia lo svolgimento del Corteo nel giorno successivo. Il 7 maggio, infatti, si tiene la tradizionale processione con il quadro del Santo, imbarcato da una delegazione del corteo nel porticciolo di San Giorgio e portato prima al molo di San Nicola e poi in piazza Federico II di Svevia. Davanti al Castello Svevo, infatti, parte il corteo rievocativo principale, che prevede una scansione a tappe.

VIDEO | L'edizione 2017 del corteo di San Nicola

"Performance coreografiche d'impatto in due momenti"

Nel bando si richiede che "l’organizzazione della rievocazione e la scansione ritmica del corteo debbanogarantire suggestione e atmosfera per ricordare un avvenimento che ha trasformato la storia dell’intera città, celebrando gli aspetti che, grazie al Santo venuto dal mare, hanno costituito la trama identitaria della comunità barese e hanno rivelato i nessi culturali e religiosi con i devoti e i pellegrini di tutto il mondo". Nel bando si richiede che il progetto coreografico - comprese gli allestimenti e le scenografie - debbano prevedendo personaggi e costumi adatti al periodo storico di riferimento, ovvero l'undicesimo secolo. Due i momenti obbligatori in cui bisognerà prevedere una performance d'impatto: in corso Vittorio Emanuele a pochi passi dalla Prefettura e nella piazza della Basilica di San Nicola. Il corteo dovrà prevedere l’utilizzo della Caravella, di proprietà comunale, custodita nel deposito della Fondazione Petruzzelli.

Fondamentale sarà poi la comunicazione: oltre alla realizzazione di brochure, locandine, manifesti e totem sulle celebrazioni, sarà realizzato un sito internet ad hoc con tutto il programma e le informazioni per i partecipanti. Senza dimenticare l'aspetto linguistico: se la comunicazione dovrà infatti essere predisposta in italiano e inglese, le brochure dovranno impiegare anche la lingua francese, tedesca e russa.

Maselli: "Coinvolgeremo sponsor privati"

Vera novità dell'edizione 2018 del Corteo è quindi il bando biennale, che, come spiega l'assessore alle Culture Silvio Maselli, "permette una programmazione più a lungo termine per garantire una maggiore spettacolarità dell'evento". Ritorna invece la scelta, come avvenuto negli ultimi tre anni, di coinvolgere nel progetto sponsor privati, che possano coprire parte delle spese dell'evento. "Ciò permetterà - conclude Maselli - per questo e il prossimo anno, di dotare Bari di una straordinaria esperienza artistica, consentendo a chi si aggiudicherà la gara di lavorare al meglio dando continuità alle azioni di organizzazione e comunicazione di uno degli eventi più sentiti e attesi dalla nostra comunità. Penso a un pieno coinvolgimento delle scuole cittadine e di tutte le diverse comunità legate dal culto nicolaiano”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento