Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Bando giardinieri Multiservizi, Picaro (FI): "Esternalizzare? C'è già una graduatoria"

Un milione e 200 mila euro per chiedere a un'agenzia per il lavoro interinale di ricercare figure da assumere con scadenza a dicembre 2016: "Perché affidare la ricerca a un'agenzia interinale - afferma il consigliere di Forza Italia - sperperando soldi pubblici?"

Il Cda della Multiservizi avrebbe stanziato 1,2 milioni di euro per assumere, avvalendosi di un'agenzia per la somministrazione del lavoro interinale, 16 lavoratori da impiegare come giardinieri, con scadenza contratto a dicembre 2016 "senza tenere conto della presenza di una graduatoria aziendale in corso di validità" riguardante personale di custodia riqualificabile per questo tipo di mansioni.

A segnalarlo, il consigliere comunale di Forza Italia, Michele Picaro, vicepresidente della commissione Bilancio, che ha inoltrato formalmente richiesta di chiarimenti, dopo aver sollevato l'argomento durante il Question Time, in aula, circa un mese fa: "Perché la Multiservizi - commenta Picaro - non attinge dalla graduatoria a disposizione? Invece così si generano nuovi costi, creando anche aspettative nei confronti dei lavoratori scelti. In altri casi, è stato possibile interscambiare le funzionalità degli addetti alla manutenzione del verde, con quelli assegnati alla custodia. Perché, in questo caso, non avviene ciò?".

Su un altro fronte riguardante sempre la Multiservizi, ovvero il bando per una consulenza da 40mila euro riguardante la ricerca di una figura per la gestione delle buste paga e consulenza legale, Picaro fa sapere che è "stato revocato dopo le segnalazioni fatte dal sottoscritto e da alcuni sindacalisti. Esiste, infatti, una norma che obbliga le aziende municipalizzate a verificare se ci sono all'interno della società delle figure idonee, prima di procedere con bandi esterni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bando giardinieri Multiservizi, Picaro (FI): "Esternalizzare? C'è già una graduatoria"

BariToday è in caricamento