Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca Murat / Via Alessandro Maria Calefati

Bar Savoia, il Comune ordina la chiusura. Oggi davanti al Tar

Riscontrate una serie di violazioni. I commercianti si mobilitano: "L'amministrazione comunale non ha cuore il destino della città"

E’ stata impugnata con criterio d’urgenza  l’ordinanza di chiusura comminata ai danni del ‘Bar Savoia’ da parte della Ripartizione Sviluppo Economico.  Il Comune di Bari ha disposto la chiusura del bar per una serie di violazioni che riguarderebbero l’assenza di bagni per diversamente abili, l’utilizzo per la consumazione di un soppalco (che di norma sarebbe dovuto essere orientato solo al deposito di merce)? e la struttura del gazebo esterno. Si tratta di un contenzioso partito all’incirca un anno fa, all’indomani dell'approvazione del nuovo regolamento per le occupazioni di suolo pubblico che, in sostanza, non permette la costruzione di strutture esterne ma solo di paraventi e ombrelloni mobili.

Oggi se ne discuterà davanti al Tar, chiamato a pronunciarsi contro l’ordinanza di chiusura. Il provvedimento del Comune ha attivato una catena di solidarietà degli altri commercianti del murattiano che hanno costituito il comitato “Avanti Savoia”. “Esprimiamo il nostro stupore per un’amministrazione che anziché difendere uno dei pochi esercizi commerciali che è realmente in possesso di autorizzazioni e concessioni da sempre valide ed efficaci, peraltro mai annullate e revocate, dimostra di non avere a cuore il destino della nostra città”, si legge in un documento realizzato dal Comitato e che sta registrando grande sostegno tra esercenti e cittadini.

Il tema dei gazebi esterni ritorna quindi a far parlare di sé. Sono molti i locali che a seguito dell’entrata in vigore del nuovo regolamento non si sono messi in regola e che rivendicano il pieno rispetto degli adempimenti di legge previsti al momento della richiesta, invocando la non retroattività delle nuove disposizioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bar Savoia, il Comune ordina la chiusura. Oggi davanti al Tar

BariToday è in caricamento