Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

La convivenza forzata con i familiari è difficile, 55enne barese evade dai domiciliari e si presenta in caserma: "Portatemi in carcere"

I militari non hanno potuto fare altro che arrestare l'uomo, già protagonista di un gesto simile alcuni giorni prima: è stato condotto in carcere a Trani

Era agli arresti domiciliari, ma, per la seconda volta in pochi giorni, è evaso per presentarsi poi in caserma: alla base del gesto, a quanto pare, la difficile convivenza forzata con i familiari.

Così l'uomo, un 55enne barese del quartiere Madonnella, già lo scorso 15 giugno, dopo essersi reso irreperibile per alcuni giorni, si era recato nella caserma di Bari Scalo, in via Tanzi, riferendo dei problemi di convivenza a casa e di non aver altro posto dove andare. Il secondo episodio pochi giorni dopo: questa volta l'uomo si è presentato direttamente in caserma, dove avrebbe sostanzialmente chiesto di essere portato in carcere. I militari non hanno potuto far altro che arrestarlo in flagranza per evasione. L'uomo è stato poi condotto in carcere a Trani.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La convivenza forzata con i familiari è difficile, 55enne barese evade dai domiciliari e si presenta in caserma: "Portatemi in carcere"

BariToday è in caricamento