Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca Murat / Via Scipione Crisanzio

Bari: allarme bomba all'Università, evacuati tutti gli edifici

Una telefonata anonima giunta al 113 ha segnalato la presenza di un ordigno. Per sicurezza il rettore Petrocelli ha disposto l'evacuazione di tutti gli edifici. Sul posto polizia e artificieri

Allarme bomba all'Università di Bari. Una telefonata anonima giunta in mattinata al 113 ha segnalato la presenza di un ordigno nella facoltà di Giurisprudenza. Per sicurezza il rettore Corrado Petrocelli ha disposto l'evacuazione di tutte le sedi universitarie. Sul posto sono intervenuti poliziotti, carabinieri e artificieri. Studenti, docenti e impiegati sono stati allontanati dagli edifici, dove sono ora in corso i controlli per accertare l'effettiva presenza di materiale esplosivo.

IL RACCONTO DEGLI STUDENTI - “Stavamo studiando in biblioteca per l’esame di letteratura , poi sono arrivate le guardie giurate e ci hanno detto di abbandonare”, racconta Francesco L, che al momento dell'evacuazione si trovava nel palazzo dell'Ateneo.  In molti si sono riversati su piazza Umberto, di fronte all’edificio, in attesa di comprendere cosa fare, anche se non si conosce ancora quando l’Ateneo sarà riaperto. Altri studenti preferiscono invece prendere la strada della stazione: “Tornerò a casa, avremmo dovuto fare una esercitazione, ma fa niente: l’importante è che non ci sia alcuna bomba”; afferma sconsolato Luigi, 25enne di Andria.

Qualcuno è un po’ agitato: “Per le scale si è creata un po’ di confusione, onestamente dopo quello che accaduto a Brindisi ho un po’ di paura e quello che è successo di oggi di certo non mi aiuta a stare serena”. Sulle strade il traffico ha ripreso ha circolare senza difficoltà. Il nucleo artificieri della polizia sta proseguendo i controlli. L’Ateneo è bloccato. Qualche studente si ferma in piazza Cesare Battisti per mangiare un panino: “Il Rettore ha fatto bene ad allontanare tutti, a prescindere dalla bomba, oggi ci siamo spaventati e non è stata una bella giornata”.

RIMANDATO L'INCONTRO CON VENDOLA - Questa mattina il governatore avrebbe dovuto partecipare alla presentazione dell'annuario statistico regionale 'Puglia in cifre', in programma all'Università. L'appuntamento è stato per il momento rimandato, e non si sa ancora quanto tempo sarà necessario agli artificieri per completare le verifiche negli edifici.

LE INDAGINI - Secondo quanto si è appreso, la telefonata anonima al 113 che  ha segnalato la bomba sarebbe stata fatta da una voce maschile, giovanile, e sarebbe partita da una cabina telefonica, in via Cairoli, a poca distanza dalla sede dell'ateneo. Gli investigatori stanno esaminando i filmati delle telecamere della zona e stanno ascoltando i commercianti che hanno negozi nella vicinanza della cabina telefonica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari: allarme bomba all'Università, evacuati tutti gli edifici

BariToday è in caricamento