Gemellaggio tra Bari e Canton, trent'anni fa lo storico accordo: "Partnership strategica"

In Comune si sono svolte le celebrazioni per l'intesa stipulata nel 1986 tra il capoluogo pugliese e la città del sud della Cina, divenuta un'area metropolitana con 50 milioni di abitanti

Il Comune di Bari e la città di Canton hanno celebrato il trentesimo anniversario del gemellaggio stipulato nel 1986: una delegazione cinese è stata ricevuta nel pomeriggio a Palazzo di Città. L'incontro è stata occasione per rinsaldare i rapporti anche attraverso nuovi scambi bilaterali in molteplici settori, dall'economia alla cultura, dall'università al turismo. Una partnership con l'obiettivo di valorizzare le eccellenze pugliesi e del Paese orientale, con una collaborazione stretta tra istituzioni e aziende: “Nel dare il benvenuto alla delegazione - ha affermato l'assessore alle Culture, Silvio Maselli - mi piace ricordare la lungimiranza e la geniale intuizione degli amministratori del tempo e del sindaco De Lucia, i quali seppero immaginare la possibilità di stringere relazioni con un mondo lontano, per noi pieno di incognite. Canton è un distretto che comprende circa 50 milioni di abitanti. Rinsaldare le relazioni con questa realtà è importante perché siamo consapevoli che la Cina contemporanea ha introdotto una nuova visione dei rapporti con l’Eurasia grazie allo sviluppo della via della Seta, che attraversa tutta l’Asia, e della via del Mare, che dall’Oceano Indiano arriva fino a noi, a Venezia. È una visione straordinaria, che rende il pianeta molto più piccolo, e ci consente di sfruttare straordinarie opportunità".

“Ringraziamo di cuore Bari - ha dichiarato il presidente della delegazione Zhang Weicheng, direttore generale per la Commissione Affari Esteri di Canton - per l’opportunità che ci ha offerto di rinsaldare le nostre ottime relazioni. E ringraziano Bari soprattutto milioni di cittadini di Canton. La Puglia e Bari hanno una lunga millenaria storia, testimoniata dai bei monumenti medioevali ancora molto ben conservati. Ma è anche una città vivace, che negli ultimi anni ha assistito ad un notevole sviluppo economico, e che dal punto di vista della qualità della vita migliora di giorno in giorno"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In rappresentanza della Regione Puglia, è intervenuto il senatore Procacci, tra i fautori dell'accordo nel lontano 1986: “Canton, con i propri porti, è stata la parte della Cina che per prima, nel corso dei secoli, ha instaurato rapporti commerciali con noi”. Concorde anche l'ex sindaco di Bari, De Lucia: "Decidemmo di gemellarci perché proprio in quegli anni ci accorgemmo che la Cina non era poi così lontana, e fummo praticamente i primi, preceduti soltanto da Milano e Bologna. Si trattava di un accordo a fini turistici, certo, ma cercammo sin da subito di dargli un significato diverso, più ampio, perché Canton, come noi, ospitava una grande fiera internazionale, aveva un grande porto, e inoltre aveva avviato importanti opere infrastrutturali. Alcuni studenti universitari cinesi erano infine venuti a Bari per fare nuove esperienze didattiche. Vedemmo, quindi, in quella città in grande ascesa, il nostro partner commerciale, ma anche culturale, ideale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento