rotate-mobile

In Cattedrale l'addio a suor Verene e suor Candida, morte nell'incidente sull'A16: "Donavano luce a chi era in difficoltà"

Questa mattina si sono tenuti i funerali delle due religiose, che risiedevano all'istituto 'Filippo Smaldone' di Bari. A celebrare la messa è stato l'arcivescovo di Bari-Bitonto, Giuseppe Satriano

Un addio tra lacrime e canti, in una Cattedrale gremita. Si sono tenuti questa mattina a San Sabino i funerali di suor Candida Lubello e suor Verene Nyiranduhuye, originarie rispettivamente di Casarano e del Rwanda, ma entrambe residenti all'istituto Smaldone di Bari, due delle tre religiose, insieme a suor Mara Leone, morte domenica sera sull'A16 a Cerignola. Dopo il tragico incidente che le ha strappate alla vita a 82 e 41 anni, è  stato celebrato l'ultimo ricordo durante la messa officiata dall'arcivescovo di Bari-Bitonto, Giuseppe Satriano, tra la commozione di volontari della Croce rossa, le consorelle salesiane dei Sacri cuori e rappresentanti delle istituzioni, che ben conoscevano l'operato a favore degli ultimi delle due suore. "Erano donne semplici, ma vere - ha spiegato a margine della cerimonia l'arcivescovo Satriano - E hanno saputo donare luce nei cuori di tante persone in difficoltà. Abbiamo ancora negli occhi la danza di suor Verene, che ci ha voluto donare come testimonianza di gioia nel giorno della vita consacrata".

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

In Cattedrale l'addio a suor Verene e suor Candida, morte nell'incidente sull'A16: "Donavano luce a chi era in difficoltà"

BariToday è in caricamento