Giostrine in piazza Gramsci, dopo 4 mesi ancora niente

Il Patto di stabilità frena l'installazione dei giochi. Intanto sono passati 9 mesi da quando la circoscrizione Madonnella decise di impegnare 90mila euro nella conversione del campo di calcio di 'Pane e Pomodoro' e nella piantumazione di alberelli

Sarebbero dovute essere installate già da mesi, ma ad oggi non ci sono novità. Parliamo delle giostrine di piazza Gramsci per le quali il Comune aveva messo da parte 35mila euro nell’ambito di un progetto di riqualificazione sostenuto dalla VII circoscrizione e che portò, tra le altre cose, all’apertura di uno sguinzagliatoio per cani. Il Comune decise d’impiantare delle giostrine a misura di diversamente abile, molto attese dai frequentatori della piazza. Motivo della mancata installazione, il solito Patto di stabilità, che impedisce all’amministrazione comunale di procedere con i pagamenti nonostante in cassa non manchi la liquidità. Pare infatti che l’azienda incaricata abbia deciso di bloccare ogni attività, in attesa che il Comune liquidi altri pagamenti.

“Siamo in attesa di ulteriori chiarimenti, ma è evidente che le opere pubbliche cittadine avviate nel quartiere sono tutte bloccate, a partire da piazza Madonnella, la cui inaugurazione era prevista per l’inizio di quest’anno”, commenta Irma Melini, capogruppo dell’opposizione nella VII circoscrizione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non si conosce inoltre nulla del destino riguardante l’annualità del 2012: 90mila euro che i consiglieri di via Arcivescovo Vaccaro decisero di destinare alla piantumazione di alberelli in alcune strade del quartiere, tra cui la zona oltre il ponte di via Di Vagno.Con quei soldi era inoltre prevista la conversione del campo da calcio presente sulla spiaggia di ‘Pane e Pomodoro’, da beach soccer in erba sintetica. All'inizio di quest'anno il Comune (sembra per problemi di natura contabile, ndr) bloccò tutte gli impegni di spesa delle circoscrizioni rinviando la decisione a data da destinarsi. Ma mancano pochi mesi al termine dell’anno e nessuno conosce il destino di quei soldi. “Nei prossimi giorni faremo degli approfondimenti con la Ragioneria del Comune nella speranza che si faccia chiarezza”, promette Melini. II paradosso è che nei prossimi mesi si deciderà il destino dell’annualità del 2013 (altri 90mila euro, ndr) senza che le opere del 2012 siano ancora state realizzate.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'alga tossica 'invade' il litorale di Bari e dintorni: valori alti in città e in alcune località della provincia

  • In Puglia 20 nuovi casi di Covid, 4 nel Barese. Il dg dell'Asl: "Due nuclei familiari contagiati"

  • Coronavirus, la Puglia registra 23 nuovi casi. Tre positivi nel Barese: "Due già in isolamento, un altro paziente arrivato da fuori regione"

  • "Il Covid colpisce anche d'estate. Sbagliato salutare con baci e abbracci": l'infettivologa invita a non abbassare la guardia

  • Temporali in arrivo nel Barese: la Protezione civile lancia l'allerta meteo gialla

  • Come eliminare il grasso in eccesso? Gli specialisti di Bari usano... il freddo!

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento