Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Bari dice addio all'architetto Arturo Cucciolla: impegno civile e amore per la storia, suoi i progetti di Asclepios e per la riqualificazione della Muraglia

Ricercatore, docente di storia dell'Architettura al Politecnico, militante Anpi. Tanti i progetti legati al suo nome nella città di Bari

Bari dice addio all'architetto Arturo Cucciolla. Ricercatore, docente di storia dell'architettura al Politecnico di Bari, aveva 73 anni. Da qualche tempo lottava contro un male che non è riuscito a sconfiggere.

Fotografo, autore di numerose pubblicazioni sui temi dell'urbanistica e dell'architettura, con particolare attenzione alla sua città, Bari, Arturo Cucciolla era anche militante dell'Anpi. Sempre animato da un forte impegno civile, era anche tra i componenti del 'Comitato Parco del Castello'"Addio Arturo 'Architetto con l'amore per la storia'. Grazie per quanto fatto, per la partecipazione, per l'amicizia", lo ricordano con un post su Fb dalla pagina del Comitato.

Tanti i progetti di opere pubbliche a Bari legati al suo nome. E' stato progettista del padiglione Asclepios del Policlinico, così come - si legge nella biografia pubblicata sul sito del Ministero della Cultura - della riqualificazione e valorizzazione della piazza del Ferrarese e della Muraglia a Bari Vecchia e di piazza Carabellese. Ancora, suo il progetto del Centro polifunzionale didattico-amministrativo della Facoltà di Medicina Policlinico di Bari e del restauro e riuso della Facoltà di Lingue e Letterature straniere dell’Università di Bari.

Il cordoglio del sindaco Decaro

"Con la scomparsa di Arturo Cucciolla Bari perde un altro esponente significativo della storia della sinistra barese degli ultimi quarant’anni. - scrive in una nota il sindaco Decaro - Professionista, docente di Storia dell’architettura contemporanea e laboratorio progettuale, Arturo Cucciolla è stato, soprattutto, un cittadino impegnato e appassionato. Sempre animato da grande fervore civico, protagonista dei dibatti sugli interventi di trasformazione urbana, Arturo ha saputo coniugare nella sua vita professionale grande competenza e impegno politico e sociale in favore della sua città. Riqualificazione, recupero urbano e riuso delle aree dismesse sono state le parole chiave della sua attività professionale e del suo impegno sociale. Personaggio eclettico con una spiccata personalità culturale e politica, convintamente antifascista, negli ultimi anni si è dedicato a preservare e implementare il suo prezioso archivio di documenti e progetti di carattere pubblico di interesse generale per la storia dell’architettura e della storia urbana della Puglia, e di Bari in particolare. Il suo obiettivo è stato quello di tramandare informazioni, conoscenze e competenze alle future generazioni. Oggi Bari piange la perdita di un intellettuale attento e lungimirante perché convinto assertore che senza memoria del passato non c’è futuro. Ai figli Alessandro e Luca e ai suoi adorati nipoti l’abbraccio affettuoso dell’intera città".

Il pensiero di Emiliano

“Con grande tristezza ho appreso che Arturo Cucciolla ci ha lasciato. Uomo dalle grandi qualità umane e professionali, Arturo ha contribuito nel corso di tutta la sua vita alla crescita sociale e civile della nostra comunità. Architetto affermato, difensore dell’ambiente e del paesaggio, militante dell’Anpi, punto di riferimento della società civile e politica. Molti di noi oggi perdono soprattutto un amico, il suo sguardo sul mondo, il suo garbo, il suo sorriso che sempre esprimeva nobili valori”.

(fonte foto https://www.architetti.san.beniculturali.it/)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari dice addio all'architetto Arturo Cucciolla: impegno civile e amore per la storia, suoi i progetti di Asclepios e per la riqualificazione della Muraglia

BariToday è in caricamento