menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bari per bene, Petruzzelli: "Migliora la differenziata, più impegno dei commercianti"

Nella seconda settimana dell'iniziativa la percentuale è passata dal 23 al 29%. Intanto proseguono gli interventi di pulizia e manutenzione e i controlli contro 'sporcaccioni' e incivili. Più di mille le multe per gli automobilisti 'indisciplinati'

"I cittadini stanno abbandonando le vecchie cattive abitudini e acquisendo comportamenti più virtuosi". Così l'assessore all'Ambiente, Pietro Petruzzelli, commenta i dati relativi alla seconda settimana di 'Bari per bene', il progetto sperimentale di pulizia e decoro urbano in corso nel quartiere Madonnella.

In questi giorni sono proseguiti gli interventi programmati dall'amministrazione, tra cui il completamento dell'installazione dei posaceneri e dei portarifiuti, e la pulizia delle pareti del molo San Nicola e dell’istituto scolastico "Imbriani". E' invece cominciata oggi la pulizia dei muri del ponte di via Di Vagno, e nei prossimi giorni si procederà con quella delle facciate delle scuole Marconi e Santarella.

MIGLIORA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA - Intanto la seconda settimana sembra registrare anche una maggiore collaborazione dei cittadini. La percentuale di raccolta differenziata, ad esempio, è passata dal 23,14% della prima settimana al 29,58% (sebbene la media cittadina si aggiri intorno al 36%). "I dati registrati sono soddisfacenti - commenta Petruzzelli - soprattutto perché le categorie più restii alla collaborazione, gli operatori commerciali e mercatali, si stanno dimostrando disponibili a rispettare le regole. La raccolta differenziata che li riguarda infatti ha avuto un incremento di oltre il 70% questa settimana, passando da 3306 kg a 5912 kg. Questo non può che rincuorarci, perché senza la collaborazione di residenti e commercianti tutti gli sforzi fatti per restituire bellezza e decoro al territorio sarebbero inutili".

CONTROLLI E MULTE - Cittadini più virtuosi, dunque? Secondo Petruzzelli sarebbe così: "Rispetto alla prima settimana, a parità di controlli sono state riscontrate meno infrazioni. Questo ci lascia pensare che la presenza costante dei vigili ambientali funge da deterrente e che, allo stesso tempo, i cittadini stanno abbandonando le vecchie cattive abitudini e acquisendo comportamenti più virtuosi". In tutto, sono state 34 le multe per errato conferimento di rifiuti e 13 quelle per i padroni 'sporcaccioni' beccati a non raccogliere le feci del proprio cane. Ma a far registrare il più alto numero di sanzioni sono gli automobilisti indisciplinati: 1.023 le sanzioni  tra sosta vietata, doppia fila, auto lasciate su posti per disabili e strisce pedonali, e grattini per il parcheggio scaduti o non pagati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento