Bari per Bene al quartiere Libertà: in meno di due mesi differenziata in crescita del 40%

Primi riscontri del progetto per aumentare il decoro cittadino: cresce la raccolta differenziata. Decaro: "Lavoro lento e costante ma i cittadini stanno modificando le abitudini"

Ad oltre un mese dall’avvio del programma 'Bari per bene' al quartiere Libertà iniziano a vedersi i primi risultati del progetto che vede Comune e aziende municipali impegnati a rafforzare i servizi sul territorio e a realizzare una serie di attività di manutenzione e riqualificazione degli spazi pubblici.

AUMENTO DELLA DIFFERENZIATA - Il primo dato positivo è sicuramente quello che riguarda la crescita dei volumi della raccolta differenziata che è passata, dal 22,56 al 31,45%, con una crescita di circa il 40% e un saldo positivo di +8,89 in sei settimane (dati già normalizzati in virtù delle raccolte che hanno frequenze differenti da quella settimanale) In assoluto il dato che cresce maggiormente è quello relativo alla frazione organica che aumenta di circa 5 volte nel corso di queste sei settimane registrando un 12,40% alla fine della sesta settimana di monitoraggio (suddiviso tra un 3,24 da attività commerciali e 9,15 da raccolta stradale) rispetto al 2,59% della settimana campione.

CONTINUANO LE MULTE - Nello stesso periodo gli agenti della Polizia municipale, nel corso delle attività di controllo effettuate, hanno elevato 178 sanzioni così distinte: 141 per errato conferimento dei rifiuti o mancata differenziazione dei rifiuti da parte dei cittadini e 28 da parte di utenze commerciali e 9 per mancata raccolta delle deiezioni canine.

DECARO: "I RISULTATI CI DANNO RAGIONE" - “Siamo consapevoli che sul quartiere Libertà, Bari per bene significa portare avanti un lavoro lento e costante, senza recedere di un passo sul programma degli interventi - spiega il sindaco Decaro -. Ad oggi i risultati ci stanno dando ragione e con un investimento massiccio in servizi e controlli sul territorio, i cittadini stanno modificando le loro abitudini".

"Il dato straordinario dell'aumento della raccolta differenziata - prosegue il sindaco - ci dice che è la strada giusta e soprattutto che non possiamo mollare ora. Così come non molleremo con i controlli che fungono da deterrente per le cattive abitudini e il mancato rispetto delle regole".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il primo cittadino infine lancia un monito ai padroni di cani che non raccolgono  le deiezioni dei propri animali: "I controlli continueranno in maniera ancora più serrata fin quando i proprietari dei cani che scambiano quotidianamente la strada per uno sguinzagliatoio senza regole né rispetto per nessuno, non si convinceranno ad utilizzare il kit per la pulizia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Vipera in giardino: come riconoscerla e cosa fare in caso di morso

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • I nomi del nuovo Consiglio regionale: la ripartizione dei seggi, ecco chi siederà in via Gentile

  • Raffaele Fitto positivo al Covid-19 con la moglie, l'annuncio: "Tampone dopo contagio di uno stretto collaboratore"

  • Il Coronavirus fa ancora paura nella provincia: un decesso a Polignano, crescono i contagi a Noicattaro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento