Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Bari ricorda Benedetto Petrone, oggi la cerimonia in piazza Libertà

In mattinata la deposizione di una corona presso la lapide commemorativa in piazza della Libertà, dove il 28 novembre del 1977 il giovane militante della Federazione Giovanile Comunista fu accoltellato a morte da un gruppo di ragazzi del Fronte della Gioventù. Poi la cerimonia in Comune

Bari ricorda Benedetto Petrone. In programma nella mattinata una serie di iniziative per commemorare l'uccisione del giovane militante della Federazione Giovanile Comunista il 28 novembre del 1977, accoltellato a morte da un gruppo di ragazzi aderenti al Fronte della Gioventù in piazza Libertà.

I rappresentanti di Comune di Bari, Provincia di Bari, Regione Puglia, A.n.p.i., Camera del Lavoro di Bari e Comitato 28 novembre, deporranno prima una corona in via Benedetto Petrone, presso la targa stradale nelle vicinanze di piazza Chiurlia e successivamente presso la lapide commemorativa in piazza della Libertà, luogo in cui Benedetto fu ucciso.

A seguire, alle ore 11, nella Sala Consiliare di Palazzo di Città, avrà luogo la proiezione di un sintesi ragionata, curata dalla regista Cecilia Mangini, del film documentario “All’armi, siam fascisti!”, alla presenza del sindaco Michele Emiliano, dell’assessore regionale al Diritto allo Studio e Formazione, Alba Sasso, dell’assessore provinciale all’Attuazione del Programma, Trasparenza e Legalità, Vito Perrelli. In programma gli interventi di Porzia Petrone, presidente del Comitato Civico 28 Novembre, del direttore dell’IPSAIC Vito Antonio Leuzzi, dell’arch. Arturo Cucciolla e del prof. Pasquale Martino del direttivo ANPI. La regista Cecilia Mangini si collegherà telefonicamente prima dell’inizio della proiezione per raccontare la storia del documentario censurato negli anni 60, che lo scorso mese è stato pubblicato in un dvd.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari ricorda Benedetto Petrone, oggi la cerimonia in piazza Libertà

BariToday è in caricamento