rotate-mobile
Cronaca

Sessantenne esce di casa e scompare a Bari, l'appello dei familiari: "Aiutateci a ritrovarlo"

Di Mario Mazzone non si hanno notizie da martedì mattina, quando si è allontanato dalla sua abitazione in zona Policlinico. E' stato avvistato mentre scendeva le scale del ponte di via Quintino Sella, poi il nulla: "Potrebbe aver preso un treno"

Sono ore di apprensione a Bari per i familiari di Mario Mazzone, 60 anni: dell'uomo non si hanno notizie da ieri mattina (martedì 26 aprile) quando, intorno alle 7.30, è uscito dalla sua abitazione in zona Policlinico, dove vive con la madre.

I parenti dell'uomo, audioleso, hanno presentato denuncia alle forze dell'ordine e allo stesso tempo lanciano un appello rivolto a chiunque possa fornire indicazioni utili per rintracciare Mario. L'ultima traccia del 60enne, spiega a Baritoday il nipote Giuseppe, risale alle otto circa della stessa mattina della scomparsa: Mario, secondo quanto ricostruito attraverso le immagini di alcune telecamere di videosorveglianza, avrebbe sceso le scale del ponte di via Quintino Sella. Alto circa un metro e 85, di corporarura robusta, Mario indossava giubbotto e jeans neri, e un paio di scarpe dello stesso colore. Il 60enne aveva con sè i documenti, nessun telefonino. Ha necessità di assumere regolarmente dei farmaci, e non è escluso che possa trovarsi in stato confusionale.

Nessuna idea di dove Mario potesse essere diretto. "Non frequenta posti abituali, esce di casa raramente - dice ancora il nipote a Baritoday - Potrebbe aver preso un treno regionale dalla fermata Quintino Sella diretto verso la stazione centrale o Bari nord, oppure potrebbe essere salito da Corso Italia".

La speranza dei parenti è che l'appello possa giungere a qualcuno che può aver incrociato il 60enne nelle ultime ore. Chiunque abbia informazioni utili a rintracciarlo può avvisare le forze dell'ordine o contattare i familiari al numero 3472359188.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sessantenne esce di casa e scompare a Bari, l'appello dei familiari: "Aiutateci a ritrovarlo"

BariToday è in caricamento