Cronaca

Bari, sequestrati 1.400 kg di pasta prodotta con grano extra UE

Le confezioni venivano immesse sul mercato come "pasta prodotta con grano duro della Puglia" ma il grano proveniva da Messico, Stati Uniti e Canada. Denunciato il titolare dell'azienda

Il Corpo Forestale dello Stato ha sequestrato e ritirato dalla vendita 1400 kg di pasta appartenenti ad un pastificio barese, oltre ad aver denunciato il titolare dell'azienda per frode in commercio.

Il sequestro è avvenuto in seguito a dei controlli per la sicurezza e tutela dei prodotti agroalimentari "made in Italy" effettuata in un'azienda attiva nella produzione e commercializzazione di paste alimentari secche e fresche.

Dalle indagini è stato accertato come sulle confezioni di pasta secca sottoposte a sequestro, oltre alla presenza di due bandiere italiane, fosse riportata la dicitura "Pasta prodotta con grano duro della Puglia".  Tuttavia i Forestali hanno verificato come il prodotto esaminato, fosse in realtà realizzato con grano duro extracomunitario proveniente dal Messico, Stati Uniti e Canada.

Inoltre, contrariamente da quanto riportato sull'etichetta, la pasta non era prodotta dalla ditta oggetto del controllo, ma da un altro pastificio di Bari e veniva venduta ad un prezzo raddoppiato rispetto a quello di acquisto. A concludere il disastroso quadro, durante il controllo, è emerso come la pasta fosse priva di informazioni inerenti il lotto di produzione, la data di scadenza e non accompagnata da altra documentazione idonea per la tracciabilità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari, sequestrati 1.400 kg di pasta prodotta con grano extra UE

BariToday è in caricamento