Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

'Più sporchi, più paghi': arriva la Tares. Aumenti per le famiglie numerose

Approvato dal Consiglio Comunale il regolamento d'attuazione dell'imposta che sostituisce la Tarsu. Sconti per i cittadini e per i quartieri più virtuosi

La Tares si avvicina a grandi passi e il Comune di Bari approva il regolamento di attuazione: sarà più cara per famiglie numerose e abitazioni con metratura più grande. Il principio guida delle linee approvate in Consiglio Comunale è quello, come richiesto dalla Ue, del 'Più sporchi, più paghi'. La nuova Tares significherà un aumento in diversi casi ma conterrà anche diverse riduzioni per i cittadini e i quartieri più virtuosi.

Per calcolare la tassa, nel caso delle utenze abitative, bisognerà considerare una parte fissa e una variabile: la prima, calcolata a metro quadro, comprenderà i costi fissi di gestione dei rifiuti urbani come spazzamento, pulizia strade, investimenti e ammortamenti per gli impianti e riscossione tributi. La seconda, invece, sarà basata sulla quantità di rifiuti prodotta in base al numero dei componenti familiari. Ad esempio, per un appartamento medio, da 80 mq, occupato solo da 1 persona ci potrebbero essere riduzioni complessive del 28% rispetto alla Tarsu mentre vi saranno aumento a partire da nuclei di 3 componenti (+3%) dino al +31% nel caso di nucleo con 6 o più componenti. 

Per le utenze non abitative invece, su un totale di 30 categorie commerciali previste, solo per 5 di esse vi sarà un aumento della nuova tassazione rispetto alla vecchia Tarsu

Il Comune ha previsto esenzioni e riduzioni: non verrà pagata da coloro con un reddito Isee inferiore ai 4 mila euro e dagli ultraottantenni con reddito inferiore ai 10mila euro (a condizione che nessuno dei componenti sia proprietario di immobile). Sconto del 10% nella parte variabile della tariffa per le utenze abitative nei quartieri con raccolta differenziata di zona superiore al 50% e riduzione del 30%, sempre della parte variabile, per le utenze che dimostreranno di aver 'differenziato' almeno 550kg di rifiuti, conferendoli nei centri di raccolta. Riduzione anche del 20% per le attività commerciali che smaltiranno slot-machines e macchinette d'azzardo.

Le modalità di pagamento restano invariate, in un'unica soluzione o in 4 rate bimestrali. Per ottenere le riduzioni, sarà necessario rivolgersi al Caf di riferimento del quartiere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Più sporchi, più paghi': arriva la Tares. Aumenti per le famiglie numerose

BariToday è in caricamento