Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Bari vecchia si rifà il look, al via i lavori di manutenzione

Stamattina sopralluogo dell'assessore alle Opere Pubbliche, Lacarra, nel borgo antico per capire quali interventi attivare sin da subito. Dopo la sostituzione delle chianche in piazza del Ferrarese, si procederà con l'uniformazione delle fioriere, l'installazione di nuove panchine e la pulizia dei monumenti

Interventi di manutenzione: Bari vecchia si rifà il look anche in vista dei festeggiamenti per San Nicola. Dopo il ripristino delle chianche in piazza del Ferrarese di una decina di giorni fa, l’assessore alle Opere Pubbliche Marco Lacarra, stamattina, ha voluto fare il punto della situazione sui lavori eseguiti e su quelli da fare al fine di migliorare la vivibilità del quartiere San Nicola.

Accompagnato da tecnici e commercianti, e ascoltando le esigenze dei residenti, il delegato di Giunta ha controllato come si sta operando nel rione. Molte le segnalazioni su panchine scarabocchiate, divelte o rotte, fioriere ‘non conformi’ e monumenti danneggiati: “Siamo pronti a ripristinare l’arredo urbano in modo che tutto sia uniforme”, spiega l’assessore che continua: “E’ da un mese che stiamo operando in tal senso e speriamo che questo venga recepito dai cittadini”, quegli stessi cittadini che spesso, per mancanza di senso civico, non si rendono conto che “rompendo una panchina, danneggiano se stessi e il loro portafogli visto che si pagano le tasse anche per queste cose”.

Per far capire che le opere sono già in corso, dice: “Abbiamo subito fatto un rattoppo sulle chianche e presto andremo a operare sulla Colonna Infame”, sfregiata, appunto, da scritte di ogni tipo. Tra le attività che si andranno a realizzare in questo restyling della città vecchia, ci saranno focus su panchine (“Saranno tutte uniformate”), fioriere (“Toglieremo quelle che non c’entrano nulla con l’arredo urbano complessivo”) e manto stradale (“Cercheremo di ripristinare le chianche dove ce ne sarà la necessità”).

Il punto è che per organizzare le opere di manutenzione ci vuole del tempo: “Stiamo agendo – spiega – il più velocemente possibile ma la città è grande e gli interventi non finiscono mai”. Nel dare continuità a questo tipo di iniziative, il Comune ha stanziato dagli 800mila al milione di euro, per tutto l’anno, da distribuire in attività di restyling sui 5 lotti in cui è stata suddivisa la città, dall’area di San Girolamo e Fesca fino a quella tra il quartiere Madonnella e Torre a Mare, passando per il Libertà, Catino e Santo Spirito.

Coglie poi l’occasione per polemizzare contro le cosiddette ‘15 foto della vergogna’ rese pubbliche, nei giorni scorsi, dal Pdl cittadino. Irrompe: “Vorrei sapere dai signori consiglieri dell’opposizione se, quando governavano loro, non esistevano atti vandalici in città. Sono cittadino barese da 50 anni e le scritte sui monumenti o le panchine divelte ci sono sempre state”.


Le parole di Lacarra, quindi, non sono velate. Con il suo tono vuole far capire che l’Amministrazione “sta cercando di dare il meglio di se per rendere più vivibile questa città”. Ma per nuove innovazioni, come il progetto dell’utilizzo della rete di illuminazione pubblica per la videosorveglianza, si dovrà ancora attendere un po’. Nel frattempo, rifacciamoci il look.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari vecchia si rifà il look, al via i lavori di manutenzione

BariToday è in caricamento