Divieto di circolazione dei motorini a Bari Vecchia, la prima non è buona

Spostate le transenne che impedivano l'accesso in alcuni punti del Borgo Antico. Si attendono controlli più rigorosi. Intanto la giunta Decaro si prepara ad avviare "Bari per Bene" con una serie di interventi

Un vicolo di Bari vecchia

Le transenne sono state collocate in corrispondenza di alcuni varchi, tra cui quello che porta dal Castello Svevo alla Cattedrale. Ma il rispetto del divieto di circolazione  per i motorini è andato a farsi benedire, con buona pace dei vigili urbani che ora dovranno comprendere che strategia utilizzare per rafforzare i controlli.

La giunta Decaro ha avviato nel Borgo Antico l’operazione ‘Bari per Bene’. Tra i diversi interventi programmati vi è anche la regolamentazione del traffico di ciclomotori, causa di diversi disagi specie per turisti e visitatori. Il sindaco Antonio Decaro, nel suo primo mandato di assessore al Traffico, riuscì ad attivare la zona traffico limitato a Bari Vecchia nonostante le profonde ritrosie da parte dei residenti. Ora scatta l’operazione motorini, ma la prova transenne andata in scena ieri ha registrato diversi problemi. Senza la presenza di poliziotti municipali in corrispondenza delle transenne, alcuni cittadini hanno pensato di spostarle per poi  scorrazzare  per le strade della Città Vecchia in sella ai loro motorini. Nei prossimi giorni sono attesi interventi di maggiore controllo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

‘Bari per Bene’ sarà attiva nel Borgo Antico fino al 2 giugno. Tra gli interventi pianificati figura la cancellazione delle scritte che deturpano la muraglia oltre che i rifacimenti dei campi in erba sintetica presenti sotto le mura antiche. Allo studio anche un piano di pedonalizzazione su piazza San Pietro e largo Federico II; confermata l’installazione di contenitori getta carte e l’eradicazione della parietaria che si inerpica per le mura di via Venezia. Al centro però ci sarà la regolazione del traffico dei ciclomotori. Una scommessa che questa giunta non vuole perdere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • Operatrice positiva al Covid, chiude asilo nido a Bari

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento