Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Nel bagagliaio dell'auto orologi e profumi di 'provenienza sospetta', bloccato mentre cerca di vendere la merce in strada

L'uomo, un 53enne napoletano con precedenti, è stato intercettato dalla polizia in via Giulio Petroni: a bordo della sua auto, aveva fermato un passante al quale stava cercando di vendere un orologio. E' stato denunciato per ricettazione

Nel bagagliaio dell'auto custodiva orologi e profumi di marca, forse rubati o contraffatti: merce del valore di circa 4mila euro, che la polizia ha sequestrato all'uomo, un 53enne napoletano con precedenti. Gli agenti delle Volanti lo hanno fermato in via Giulio Petroni, a Bari, mentre a bordo di una Opel Corsa aveva fermato un passante, un 38enne incensuratol, di origini filippine, al quale stava tentando di vendere uno degli orologi.

Alla vista degli agenti il 53enne ha cercato di nascondere la scatola, ma dalla successiva perquisizione in auto è saltata fuori anche l'altra merce: sul sedile lato passeggero sono stati rinvenuti 3 orologi di una nota marca con relative custodie, 7 confezioni di profumo, anch’esse di nota marca, da 50ml e di varie fragranze, e un catalogo di orologi. Nel bagagliaio della vettura erano celate altre 5 custodie contenenti altrettanti orologi, 3 tessere cartacee per la garanzia internazionale degli stessi ed altre 10 confezioni di profumo.

Gli orologi sono risultati essere perfettamente funzionanti. Sono in corso accertamenti per rilevare se si tratta di merce contraffatta o di illecita provenienza. I prodotti sono stati sequestrati, il 53enne è stato denunciato in stato di libertà per ricettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel bagagliaio dell'auto orologi e profumi di 'provenienza sospetta', bloccato mentre cerca di vendere la merce in strada

BariToday è in caricamento