Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Rigettata la richiesta di revoca degli arresti: l'ex giudice Bellomo resta ai domiciliari

La Procura ha depositato ulteriori atti, sulla base dei quali il gip ha ritenuto "attuali e concrete" le esigenze cautelari nell inchiesta su presunti maltrattamenti ai danni tre borsiste e di una ricercatrice della sua Scuola di Formazione

E' stata rigettata dal gip la richiesta di revoca degli arresti domiciliari per Francesco Bellomo, l'ex giudice barese del Consiglio di Stato arrestato il 9 luglio scorso nell'ambito di un'inchiesta per presunti maltrattamenti su quattro donne, tre ex borsiste e una ricercatrice della sua Scuola di Formazione per la preparazione al concorso in magistratura, ed estorsione ad un'altra ex corsista per averla costretta a lasciare il lavoro in una emittente locale.

L'inchiesta della Procura di Bari

Il giudice Antonella Cafagna ha rigettato l'istanza presentata dai difensori di Bellomo, gli avvocati Beniamino Migliucci e Gianluca D'Oria. I due legali hanno quindi presentato ricorso al Tribunale del Riesame. Secondo l'accusa, Bellomo avrebbe vessato alcune corsiste della sua Scuola in cambio di borse di studio, con le quali, in alcuni casi, avrebbe avuto anche relazioni intime. Per gli investigatori avrebbe imposto rigidi dress code e codici di comportamento, controllando anche frequentazioni e profili social. L'inchiesta è coordinata dal procuratore aggiunto Roberto Rossi e dal sostituto Daniela Chimienti

I magistrati depositano altri atti

La Procura ha depositato ulteriori atti, sulla base dei quali il gip ha ritenuto "attuali e concrete" le esigenze cautelari e "idonea" la misura domiciliare "considerato il disvalore delle condotte e dell’intensità del dolo". Il giudice spiega, nel provvedimento, che "l'indagato ha risposto alle domande in maniera articolata, ampia, in rapporto anche alle singole vicende" ma tali "ampie dichiarazioni rese, appaiono allo stato mere asserzioni difensive" e perciò "non idonee a scalfire la complessiva consistenza della piattaforma indiziaria". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rigettata la richiesta di revoca degli arresti: l'ex giudice Bellomo resta ai domiciliari

BariToday è in caricamento