rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cronaca

False testimonianze sulle notti ad Arcore, l'ex premier Berlusconi tra i testimoni del processo: prossima udienza a giugno

Il dibattimento sulle presunte false testimonianze di Vanessa Di Meglio, Sonia Carpentone, Roberta Nigro, Barbara Montereale e Dino Mastromarco (autista di Tarantini) si è aperto questa mattina a Bari

L'ex premier Silvio Berlusconi è tra i testimoni che potrebbero essere citati nel processo di primo grado sulle presunte false testimonianze di quattro donne e dell'ex autista di Gianpaolo Tarantini, accusati di aver mentito sulle notti di sesso con l'ex presidente del Consiglio, avvenute - ha ricostruito la Procura di Bari - fra il 2008 e il 2009. Lo riporta l'Agenzia Ansa.

Questa mattina si è aperto a Bari il dibattimento sulle presunte false testimonianze di Vanessa Di Meglio, Sonia Carpentone, Roberta Nigro, Barbara Montereale e Dino Mastromarco, ascoltate dal giudice monocratico del Tribunale di Bari Mario Mastromatteo. La pm Carla Spagnuolo ha chiesto l'acquisizione la sentenza passata in giudicato del processo "escort", che si è concluso nei mesi scorsi con la condanna definitiva in Cassazione a 2 anni e 10 mesi di reclusione per Tarantini, ritenuto responsabile di aver reclutato alcune donne da portare alle cene nella residenza romana di Berlusconi perché si prostituissero. Fu nel primo grado di quel processo, tra ottobre 2014 e maggio 2015, che i cinque imputati avrebbero mentito. La pm ha chiesto anche di acquisire i verbali delle testimonianze e le intercettazioni di quel processo ma le difese si sono opposte. Sono state inoltre depositate le liste dei testi indicati da accusa e difese, in alcune delle quali compaiono tra i nomi quelli di Silvio Berlusconi e di Gianpaolo Tarantini. Il giudice si è riservato di decidere su queste questioni preliminari rinviando all'udienza del 9 giugno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

False testimonianze sulle notti ad Arcore, l'ex premier Berlusconi tra i testimoni del processo: prossima udienza a giugno

BariToday è in caricamento