Cronaca Carrassi / Corso Benedetto Croce

Biblioteca civica nell'ex caserma Rossani, via libera al progetto

Negli spazi della nuova biblioteca saranno ospitati anche la Teca del Mediterraneo e centri di documentazione storico-culturale, come l'IPSAIC e la Fondazione Gramsci

Il nuovo polo delle arti e delle culture che sorgerà nell'ex caserma Rossani ospiterà anche la biblioteca civica di Bari. Oggi in Comune è stato istituito il tavolo permanente che si occuperà dell'attuazione del progetto, al quale collaboreranno anche la Presidenza del Consiglio regionale, la Biblioteca Nazionale, l’Archivio di Stato, la Teca del Mediterraneo, l’AIB Puglia (che ha fornito le linee guida del progetto) l’IPSAIC, l’Accademia delle Belle Arti, la Fondazione Gramsci e tutte le realtà culturali esistenti sul territorio interessate alla realizzazione di un centro della ricerca documentale.

Negli spazi della nuova biblioteca, infatti, saranno ospitati anche la Teca del Mediterraneo-Biblioteca del Consiglio regionale della Puglia, e diversi centri di documentazione storico-culturale, come l’IPSAIC - Istituto Pugliese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea - e la Fondazione Gramsci.

"La Rossani - ha commentato il sindaco Emiliano - sarà un luogo di aggregazione, creatività, conoscenza. L’apertura in quel contesto della Biblioteca civica di Bari rappresenta un completamento naturale del polo culturale che stiamo immaginando e realizzando".

Intanto il recupero dell'ex caserma Rossani resta ancora alla fase progettuale. Ad aprile dell'anno scorso il Comune ha dato il via libera alla riqualificazione  con fondi pubblici, escludendo l'ipotesi del project financing, mentre ad agosto è stata siglata l'intesa con l'Accademia di Belle Arti  che avrà nella Rossani la sua sede distaccata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biblioteca civica nell'ex caserma Rossani, via libera al progetto

BariToday è in caricamento