menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Petruzzelli pieno per la lezione di cinema di Nanni Moretti

Petruzzelli pieno per la lezione di cinema di Nanni Moretti

Il Bifest saluta con Nanni Moretti. Laudadio: "Edizione di successo, pronti per 2016"

Stasera la serata conclusiva: trionfa 'Anime nere' di Francesco Munzi. Elio Germano e Alba Rorhwacher miglior attore e attrice. Scola: "Il Comune vigili sul Festival in futuro". Edizione 2016 dal 2 al 9 aprile, dedicata a Mastroianni

Tanta gente in coda dalla mattina per entrare nel Petruzzelli e assistere alla lezione di cinema di Nanni Moretti, l'ultima del Festival: è l'immagine forse più iconica della sesta edizione del Bif&st che sia avvia alla conclusione, incassando il dato positivo, citato dal direttore Felice Laudadio, di "un più 2500 spettatori rispetto al 2014, con oltre 73000 presenze complessive". Un successo importante a confermare la popolarità di una kermesse attesa e letteralmente 'gustata' da un intero pubblico, spesso fatto di giovani, studenti, semplici appassionati di cinema, già ansiosi di prendere parte alla prossima dal 2 al 9 aprile, con al centro il talento di Marcello Mastroianni.

Il presidente del Bif&st, Ettore Scola, nel commentare i dati finali del Festival, ha espresso soddisfazione, annunciando le novità della prossima edizione, ma anche l'auspicio che, nonostante il cambio di guida in Regione, ci possa essere lo stesso sostegno economico e politico: "Chiedo all'assessore Maselli di vigilare - ha dichiarato il regista sul palco del Petruzzelli - perché del Festival di Bari non se ne può più fare a meno". L'ex direttore di Apulia Film Commission, ora titolare della delega alla Cultura del Comune, raccoglie l'appello: "Per noi è un'attività produttiva e la difenderemo in tutti i modi come si fa per le fabbriche o altre attività". A rimarcare il concetto, anche l'assessore regionale al Turismo, Silvia Godelli: "Il destino del Bif&st? Le raccomandazioni non servono e le cose buone si raccomandano da sole, come in questo caso. Tocca all'intera città raccomandarlo, questo Festival è un prodotto collettivo".

Stasera, nel Politeama, l'appuntamento finale con la premiazione delle varie categorie, condotta da Stefania Rocca: in quelle principali, a trionfare, Anime Nere di Francesco Munzi, vincitore dei riconoscimenti per il miglior regia e produttore (Luigi Musini) ex aequo con 'Torneranno i prati' di Ermanno Olmi. Nelle categorie interpretative, premiati Elio Germano e Alba Rohrwacher, come miglior attore e attrice protagonista, rispettivamente per 'Il giovane Favoloso' di Mario Martone e 'Hungry Hearts' di Saverio Costanzo. Anna Foglietta e Carlo Buccirosso invece hanno vinto i premi come miglior attrice e attore non protagonisti, avendo recitato insieme in 'Noi e la Giulia' di Edoardo Leo (che si è aggiudicato assieme a Marco Bonini anche il premio per la miglior sceneggiatura). Miglior soggetto a Marcello Mazzarella per 'Biagio' di Pasquale Scimeca e miglior colonna sonora a Paolo Fresu per 'Torneranno i Prati'. Nel corso della cerimonia, Nanni Moretti, verrà insignito del premio Fipresci 90 Platinum Award.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento