Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Bando nuovo bike-sharing, Melchiorre: "Troppe criticità, Decaro lo annulli"

Il consigliere comunale di centrodestra: "Scadenze per la candidatura troppo ravvicinate. L'avviso pubblico non premia l'imprenditoria locale favorendo gli operatori nazionali"

Scadenze per la candidatura "troppo ravvicinate", criticità sulla "durata massima della concessione" e "assenza dell’individuazione delle aree dove destinare stalli ed impianti pubblicitari": il consigliere comunale Filippo Melchiorre (Fratelli d'Italia) chiede al sindaco Antonio Decaro di annullare il bando per il nuovo servizio di bike-sharing a Bari, pubblicato dieci giorni fa, destinato a far ripartire il servizio, dopo il flop degli scorsi anni, attivando, nella sola fase iniziale, 34 postazioni e 200 biciclette.

Secondo Melchiorre, "l’avviso pubblico nasce per non premiare l’imprenditoria locale, ma solo per tentare una disperata ammuina con operatori nazionali che al momento non hanno espresso intenzioni di estendere il servizio a Bari, così come accaduto con Car2Go per il servizio di Car Sharing”. La richiesta, al primo cittadino, è di annullare il bando per cancellare i punti evidenziati. L'intenzione del consigliere di opposizione è quella di affrontare l'argomento con un "apposito punto all’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale. Bari rischia ancora di allontanarsi ulteriormente dalle best practice nazionali ed internazionali".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bando nuovo bike-sharing, Melchiorre: "Troppe criticità, Decaro lo annulli"

BariToday è in caricamento