Cronaca

Bambino iperattivo di sette anni lasciato solo in classe: cambia la scuola ma l'episodio si ripete

La vicenda è accaduta in un istituto cittadino: stamane il confronto con i dirigenti dell'Ufficio scolastico regionale. Non sarebbe più in discussione il diritto alle 40 ore di scuola per il bambino

Senza compagni di classe, lasciato solo poichè i genitori degli altri bimbi si sarebbero rifiutati di mandare a scuola i loro figli in sua presenza: torna a far discutere la vicenda di un bambino di 7 anni affetto da disturbo del deficit dell'attenzione e dell'iperattività.

A distanza di pochi mesi, infatti, un secondo episodio - come riportano oggi alcune testate giornalistiche e televisive locali - sarebbe avvenuto in un altro istituto nel quale il piccolo era stato trasferito poco tempo fa, dopo il primo caso che, stando alla denuncia della mamma, si era verificato nella scuola che frequentava.

La questione era approdata anche in Procura dei Minorenni poiché la scuola avrebbe presentato una denuncia: in base ad una ricostruzione dell'avvocato della famiglia del piccolo, sentito da alcune testate locali, l'istituto avrebbe ritenuto che da parte dei genitori non vi sarebbe stata la presentazione della documentazione medica riguardante il bambino. Il confronto con l'Ufficio scolastico regionale avrebbe però mitigato i contorni della vicenda. Il legale della famiglia è convinto che non sia più in discussione il diritto alle 40 ore del piccolo, con la scuola che cercherà di ricucire il rapporto anche con gli altri genitori dei bimbi che frequentano la classe. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bambino iperattivo di sette anni lasciato solo in classe: cambia la scuola ma l'episodio si ripete

BariToday è in caricamento