rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Mungivacca / Via Giovanni Amendola

Bimbo mangia polpetta al ristorante e rischia soffocamento: "Condizioni disperate"

Si sono aggravate le condizioni del piccolo, originario di Campobasso. Era con la sua famiglia nel centro commerciale Ikea. Ricoverato al Giovanni XXIII, è in prognosi riservata. Si temono danni cerebrali

Stava mangiando al ristorante dell'Ikea, a Bari, con la sua famiglia, quando, dopo aver ingerito una polpetta, ha rischiato il soffocamento. Un bambino di  3 anni, originario del Molise, è così finito nel reparto di rianimazione dell'ospedale pediatrico Giovanni XXIII in gravissime condizioni. La famiglia proveniva da Campobasso ed era in vacanza in Puglia con un camper: durante il pranzo nel centro commerciale, il bambino ha ingoiato una polpetta intera che è andata a conficcarsi tra esofago e trachea. Il piccolo non riusciva più a respirare ed è stato immediatamente trasportato nel vicino Ospedaletto dove ora è ricoverato in prognosi riservata. 

Adesso è in coma farmacologica nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale pediatrico. Nelle ultime ore ha subito un'ischemia cerebrale dovuta all'ipossia (mancanza di ossigeno al cervello) e due consecutivi collassi cardiocircolatori. Si temono danni cerebrali causati dalla prolungata assenza di ossigeno, ma saranno verificabili solo se uscirà dal coma.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo mangia polpetta al ristorante e rischia soffocamento: "Condizioni disperate"

BariToday è in caricamento