menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bimbo mangia polpetta al ristorante e rischia soffocamento: "Condizioni disperate"

Si sono aggravate le condizioni del piccolo, originario di Campobasso. Era con la sua famiglia nel centro commerciale Ikea. Ricoverato al Giovanni XXIII, è in prognosi riservata. Si temono danni cerebrali

Stava mangiando al ristorante dell'Ikea, a Bari, con la sua famiglia, quando, dopo aver ingerito una polpetta, ha rischiato il soffocamento. Un bambino di  3 anni, originario del Molise, è così finito nel reparto di rianimazione dell'ospedale pediatrico Giovanni XXIII in gravissime condizioni. La famiglia proveniva da Campobasso ed era in vacanza in Puglia con un camper: durante il pranzo nel centro commerciale, il bambino ha ingoiato una polpetta intera che è andata a conficcarsi tra esofago e trachea. Il piccolo non riusciva più a respirare ed è stato immediatamente trasportato nel vicino Ospedaletto dove ora è ricoverato in prognosi riservata. 

Adesso è in coma farmacologica nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale pediatrico. Nelle ultime ore ha subito un'ischemia cerebrale dovuta all'ipossia (mancanza di ossigeno al cervello) e due consecutivi collassi cardiocircolatori. Si temono danni cerebrali causati dalla prolungata assenza di ossigeno, ma saranno verificabili solo se uscirà dal coma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Attico di lusso nel cuore di Bari: un sogno a due passi dal mare dove il fascino dell'antico si sposa all'eleganza del moderno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento