Cronaca

Binetto, il sindaco mette una taglia sugli sporcaccioni

La provocazione del primo cittadino: "500 euro ai cittadini che ci aiuteranno ad individuarli"

Le strade alla periferia del paese sono ridotte ad una vera e propria discarica. Elettrodomestici fuori uso, vecchi mobili, ma soprattutto rifiuti pericolosi, come manufatti in amianto. Un vero e proprio scempio ambientale, quello in atto da alcuni mesi alla periferia di Binetto, che il Comune non riesce ad arginare.

E così, nel tentativo di riuscire a stanare gli inquinatori, il primo cittadino del paese, Vito Siciliano, ha lanciato la sua provocazione, promettendo una ricompensa di 500 euro a "chiunque collaborerà con l'ente comunale e con le forze di polizia nel segnalare gli inquinatori con foto, targhe e video".

La 'taglia' sugli sporcaccioni, assicura il primo cittadino, "non peserà sulle tasche dei cittadini". "Pagherò di tasca mia - precisa Siciliano - è l'unica alternativa per scovare gli inquinatori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Binetto, il sindaco mette una taglia sugli sporcaccioni

BariToday è in caricamento