menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bitonto, :nasconde pistola nella borsa della moglie: arrestato sorvegliato speciale

Un 33enne arrestato dalla polizia: è stato notato in piazza, mentre camminaca in compagnia di alcuni familiari. Poi si è recato in caserma per l'obbligo di firma, ma prima di entrare ha nascosto l'arma nella borsa della moglie: un gesto che non è sfuggito agli agenti

Domenica pomeriggio a Bitonto, nell’ambito dei controlli intensificati in seguito agli ultimi fatti di sangue, la polizia ha arrestato un pluripregiudicato di 33 anni, Vincenzo Suriano, sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno nel Comune, con le accuse di detenzione e porto in luogo pubblico di pistola di provenienza clandestina, ricettazione e violazione agli obblighi inerenti la Sorveglianza Speciale di PS.

L’uomo è stato notato da alcuni agenti in piazza Cavour, mentre camminava in compagnia della moglie e dei cognati. L’evidente agitazione dell’uomo, che si guardava intorno come per assicurarsi che nessuno lo stesse seguendo, ha spinto gli agenti a seguirlo. Così i poliziotti hanno visto che dopo pochi minuti l’uomo, estratta una pistola dalla cinta, l'ha infilata nella borsa della moglie.

Quindi si è diretto verso il vicino commissariato, per apporre la firma prescritta dall'obbligo cui era sottoposto. A questo punto i poliziotti hanno immediatamente perquisito la moglie, rinvenendo nella sua borsa una pistola calibro 357 Magnum rifornita e pronta all’uso con n. 6 proiettili cal 38 special.

L’arma è stata repertata, a disposizione dell’autorità giudiziaria mentre l’uomo si trova ora rinchiuso nel carcere di Bari.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento