menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scoperta 'centrale di controllo' nel centro storico di Bitonto: scatta il blitz, arresti e sequestri

I Carabinieri hanno rinvenuto una postazione video che utilizzava sette telecamere piazzate nel borgo antico: due in manette. Altrettanti arresti nel corso di controlli in via Pertini

Quattro persone arrestate, droga sequestrata e soprattutto un "centro di controllo" dell'attività di spaccio nel centro storico, con 2 grandi monitor e 7 microtelecamere installate abusivamente: proseguono gli interventi dei Carabinieri a Bitonto per smantellare le attività illecite dei clan locali dopo le sparatorie del 30 dicembre scorso, quando morì, raggiunta per errore da un proiettile, l'84enne Anna Rosa Tarantino. I militari hanno eseguito numerose perquisizioni nella città vecchia e nel plesso di case popolari in via Pertini e via Spadolini.

Sequestrata anche una ricetrasmittente

In via San Luca, nel borgo antico di Bitonto, in due vicini seminterrati, è stata scoperta una vera e propria 'centrale di comando' dalla quale, attraverso schermi, si potevano guardare in tempo reale le immagini provenienti da ben sette telecamere montate nei vicoli e nelle strette vie d'accesso al vicolo. Sequestrata anche una ricetrasmittente che sarebbe stata utilizzata dagli spacciatori 'in servizio' nel sottano per allertare i sodali per strada dell'arrivo di eventuali pattuglie delle forze dell'ordine o di esponenti di clan rivali. In uno dei locali rinvenuto un borsone contenente 320 grammi di marijuana suddivisi in 162 dosi, e 110 grammi di hashish. I militari hanno anche trovato la contabilità dello spaccio. Due persone, un 40enne e un 19enne, sono stati arrestati mentre cercabano di fuggire via dalla postazione tecnologica. 

Blitz in via Pertini

Alla periferia di Bitonto, invece, sono finiti in manette un 19enne e un 21enne, bloccati sul terrazzo di una palazzina in via Pertini mentre effettuavano attività di spaccio: i due, in base a una ricostruzione dei Carabinieri, avrebbero cominciato a fischiare forse per avvertire un'atltra persona. I militari li hanno notati e fermati immediatamente: assieme agli arresti è stata sequestata altra droga, tra cui 72 grammi di cocaina, 175 di hashish e 618 di marijuana, custoditi in un borsone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento