In casa due chili di marijuana: arrestate madre e figlia a Bitonto

La droga custodita dalle due donne nella loro abitazione è stata scoperta dalla polizia durante una serie di controlli e perquisizioni

All'apparenza 'insospettabili' ed estranee ad affari illeciti, ma nella loro abitazione custodivano in realtà quasi due chili di marijuana. Scoperte dalla polizia, sono finite in manette, a Bitonto, due donne incensurate di nazionalità albanese, madre e figlia, rispettivamente di 44 e 23 anni, ritenute responsabili di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nel corso di specifici controlli, i poliziotti del locale Commissariato hanno eseguito numerose perquisizioni domiciliari presso abitazioni ubicate nel centro storico di Bitonto e nelle zone ad esso attigue, estendendo le verifiche anche a persone apparentemente estranee a dinamiche criminali. Così, in casa delle due donne, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato quasi 2 kg di marijuana, celata all’interno di alcune buste in plastica.

Dopo le formalità di rito, le due donne  sono state tratte in arresto e sottoposte alla misura degli arresti domiciliari, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Asfalto viscido per la pioggia, auto si ribalta e finisce fuori strada: muore 19enne

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

Torna su
BariToday è in caricamento