Società, locali e terreni: sequestrati beni per 20 milioni a imprenditore di Bitonto

Il provvedimento eseguito dai carabinieri ai sensi della normativa antimafia: l'ingente patrimonio, con attività nel settore ludico-ricreativo, sarebbe stato frutto del reimpiego di capitali illeciti

Beni per venti milioni di euro sono stati sequestrati questa mattina dai carabinieri del Comando provinciale a Bitonto. I militari hanno eseguito la misura patrimoniale di sequestro anticipato di beni, ai sensi della normativa antimafia, emessa dal Tribunale barese, su richiesta della Dda, a carico dell'imprenditore 62enne Francesco Mena, negli anni indagato - fanno sapere gli investigatori - per reati contro il patrimonio e la persona.

Le indagini

Il provvedimento scaturisce da un'articolata indagine patrimoniale, condotta dal Nucleo Investigativo e coordinata dalla magistratura antimafia, che ha consentito di accertare come il destinatario del proveddimento "avesse accumulato un ingente patrimonio immobiliare e aziendale, reimpiegando i capitali conseguiti illecitamente nel corso di decenni. Del resto, è stata documentata come tali sostanze rientrino di fatto nella sua disponibilità, malgrado i modesti redditi dichiarati, sebbene intestati a congiunti prestanome".

Video: i beni sequestrati dai carabinieri

Il patrimonio sequestrato

Il patrimonio sequestrato annovera innanzitutto, a Bitonto, una società di capitali operante nella gestione di importanti attività dei settori ludico-ricreativo, della ristorazione e della somministrazione, un rinomato complesso di intrattenimento ricomprendente un bowling, un casinò per slot machine, una discoteca, un'ampia sala biliardo, un ristorante, un american bar e un pub. Inoltre, nel sequestro rientrano anche quattro rapporti di conto corrente bancario.  Saranno per di più oggetto d’espoliazione tre noti bar,due dei quali ubicati a Bitonto e recanti anche ampi spazi destinati alle slot machine, il restante situato nel centro di Palo del Colle (BA), infine, rispettivamente, a Bitonto e nel suo agro, un locale commerciale esteso oltre 320 mq e 14 terreni edificabili.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

Torna su
BariToday è in caricamento