Cronaca Bitonto

Agli arresti domiciliari, ma in casa aveva hashish e cocaina da spacciare

Nei guai un 52enne di Bitonto: nei pensili della cucina, i carabinieri hanno rinvenuto la droga, in parte già suddivisa in dosi pronte per essere smerciate

Era agli arresti domiciliari, ma in casa nascondeva hashish e cocaina pronte per lo spaccio. E' accaduto a Bitonto. I carabinieri, durante la perquisizione nell'abitazione di un 52enne detenuto ai domiciliari, hanno scoperto la droga, detenuta in alcuni pensili della cucina. In particolare, i militari hanno rinvenuto un cipollotto con 45 grammi di cocaina pura, un bilancino elettronico di precisione e della sostanza probabilmente utilizzata per il taglio della stessa, tra cui bicarbonato e creatina. In un altro pensile, è stato scovato un panetto di hashish da 500 grammi, nascosto tra delle scatole di  medicinali. Da un pacchetto di sigarette, riposto su di una mensola, sempre in cucina, sono invece saltate fuori 13 dosi di cocaina, pronte per essere smerciate, mentre nel cesto della spazzatura sono stati trovati numerosi ritagli di buste in cellophane, evidentemente utilizzati per confezionare le singole dosi. 

Scattato immediatamente l’arresto, l’uomo, su disposizione della  Procura della Repubblica di Trani,  è stato nuovamente sottoposto agli arresti domiciliari. La droga, il bilancino e quant’altro rinvenuto, invece, sono stati sequestrati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agli arresti domiciliari, ma in casa aveva hashish e cocaina da spacciare

BariToday è in caricamento