menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Bitonto, uccide la moglie a coltellate e tenta di togliersi la vita

La tragedia in un'abitazione di via Pertini. Dopo aver commesso l'omicidio, l'uomo si è lanciato dal balcone: è ricoverato al Policlinico. La vittima aveva 29 anni

Tragedia familiare questa mattina a Bitonto. Un uomo ha ucciso la moglie a coltellate, e ha poi tentato di togliersi la vita lanciandosi dal balcone della loro abitazione al terzo piano di una palazzina in via Nacci.

A compiere il gesto un cittadino tunisino di 40 anni, Mustafà Ouslati: soccorso, è stato trasportato al Policlinico. Le sue condizioni sono gravi, ma non sarebbe in pericolo di vita. E' attualmente piantonato con l'accusa di omicidio volontario.

Inutili invece i soccorsi per la donna, una 29enne di Bitonto, Maria Grazia Cutrone: la donna sarebbe stata colpita da diversi fendenti alla schiena e al torace.  Al momento del delitto, in casa c'era uno dei tre bambini della coppia, di soli quattro anni. Gli altri due erano a scuola. Non è ancora chiaro se il piccolo abbia assistito o meno alla scena. I tre bambini sono stati affidati ai familiari della donna.

Già due giorni fa le forze dell'ordine erano intervenute per un violento litigio tra i coniugi. Liti che, anche secondo le testimonianze di alcuni vicini, di recente si erano fatte più frequenti e violente.

Sul posto, questa mattina, sono intervenuti carabinieri e polizia. I rilievi sono affidati ai militari della Sezione investigazioni scientifiche.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento