Cronaca

Bitritto: insulti e minacce via sms, artigiano 51enne finisce nei guai

Da più di un anno perseguitava un impiegato 57enne del suo paese sms di minaccia, pretendendo del denaro per lasciarlo in pace. La vittima ha accettato l'accordo, ma all'appuntamento per la consegna dei soldi lo stalker ha trovato ad attenderlo i carabinieri

Non esiste soltanto lo stalking degli ex mariti gelosi, o dei corteggiatori respinti. Lo sa bene un impiegato 57enne di Bitritto, perseguitato per più di un anno da un suo concittadino, che senza un'apparente ragione aveva preso a molestarlo, inviandogli sms anonimi con ingiurie e minacce rivolte a lui e alla sua famiglia.

LA DENUNCIA - I messaggi si facevano via via più insistenti, fino a spingere il malcapitato a chiedere aiuto ai carabinieri, che hanno subito avviato le indagini per risalire all'identità dello stalker. Nel frattempo il molestatore ha tentato di estorcere denaro alla sua vittima, chiedendo che gli venissero consegnati 400 euro in contanti per porre fine alla sua persecuzione.

L'ARRESTO - D'accordo con i carabinieri, il 57enne ha deciso di accettare, fissando un appuntamento per la consegna del denaro. Oltre all'impiegato, però, sul luogo dell'incontro si sono presentati i carabinieri, che hanno colto in flagrante lo stalker, un 51enne artigiano del luogo, incensurato, mentre ritirava il denaro dalla sua vittima. Nelle tasche dell'uomo i carabinieri hanno rinvenuto tre cellulari, due quali erano utilizzati dallo stalker per l'invio degli sms. Il 51enne è stato quindi arrestato e portato nel carcere di Bari.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bitritto: insulti e minacce via sms, artigiano 51enne finisce nei guai

BariToday è in caricamento