menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Troppi assembramenti ai distributori automatici, scatta il blocco a Bari: "Necessario per i provvedimenti anti Coronavirus"

Il blocco è stato decretato fino al 3 aprile, vista l'impossibilità di "controllare e contingentare l’accesso degli avventori" spiega in una nota il Comune

Bloccati il servizio dei distributori automatici H24 su tutto il territorio di Bari. A disporlo è stato nel pomeriggio il sindaco di Bari, Antonio Decaro, a seguito di una relazione redatta dagli agenti della Polizia locale e delle segnalazioni pervenute da parte della cittadinanza, relativamente alla presenza di assembramenti nei pressi dei distributori di bibite e alimenti. Dettami quindi contrari alle disposizioni per arginare la diffusione del Coronavirus.

Di conseguenza il primo cittadino li ha bloccati fino al 3 aprile prossimo, visto che nei locali suddetti ia per le modalità di vendita sia per le loro caratteristiche strutturali, non è possibile controllare e contingentare l’accesso degli avventori, così come prevede il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 marzo 2020 e successivo DPC M 9 marzo 2020. "In questi giorni tante sono le segnalazioni arrivate sugli assembramenti di giovani e meno giovani all’interno dei locali dove sono installati i distributori automatici e visto che i gestori non hanno provveduto a quanto indicato nel decreto del governo sulla gestione degli ingressi abbiamo disposto la chiusura – spiega il sindaco Decaro - Come abbiamo fatto per altre situazioni, dove non arriva la responsabilità dei singoli è necessario intervenire con provvedimenti di chiusura perché il nostro primo e unico obiettivo in questo momento deve essere tutelare la salute pubblica".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento