Caos tirocini a Medicina, l'allarme degli studenti: "A rischio le tesi sperimentali se non ripartono". Oggi le linee guida?

Con il decreto del 26 aprile scorso sono stati riabilitati i percorsi pratici per i laureandi, ma ad oggi è tutto fermo. Rollo: "Lavori di tesi parziali, incompleti e senza alcuna possibilità di completamento"

"Nessuno si è fatto sentire e nessuno si è organizzato per la ripresa dei tirocini e ora gli studenti rischiano di perdere le sessioni di laurea di giugno/luglio". Emanuele Rollo, presidente dell'associazione studentesca 'Studenti Per Medicina', riassume i disagi che stanno vivendo i laureandi della Scuola di Medicina dell'Università degli Studi 'Aldo Moro' di Bari. Ritrovatisi nel post lockdown da Covid in un limbo informativo relativamente al nodo tirocini e tesi sperimentali, aspetti fondamentali nella formazione dei futuri medici. Con l'avvio della Fase 2, infatti, si è nuovamente data possibilità alle università per la riattivazione delle sessioni pratiche nei reparti, ma tra i corridoi della Scuola di Medicina del capoluogo ancora non si hanno notizie certe sulle date e sull'organizzazione dei tirocini.

La lettera degli studenti

Perplessità che gli studenti avevano già evidenziato nella lettera inviata il 12 maggio scorso, tra gli altri, al rettore Stefano Bronzini e al presidente della Scuola di Medicina, Loreto Gesualdo. Due i punti toccati nella nota: tirocini e tesi di laurea sperimentali. "Come noto, risulta fondamentale per noi poter svolgere questi due percorsi in maniera agevole - scrivono gli studenti - per il completamento della nostra carriera universitaria, ma è evidente anche che questo tipo di attività siano imprescindibili per la nostra formazione. Infatti, il Tirocinio Pratico-Valutativo che noi svolgiamo prima del conseguimento del titolo di studi, come previsto dal decreto ministeriale 58 del 2018, è ormai a tutti gli effetti il mezzo con cui possiamo accedere all’esercizio della professione, vista l’entrata in vigore del D.L. “Cura Italia” in cui all’articolo 102 si istituisce la nuova modalità di abilitazione, che prevede la valutazione esclusiva dell’attività svolta nel periodo del Tirocinio Pre-Laurea". Fondamentali, soprattutto per le tesi sperimentali, perché permettono di ottenere un punteggio soddisfacente per il test di ammissione alle Scuole di specializzazione medica.

Al momento, però, è tutto bloccato, nonostante il decreto del 26 aprile scorso permetteva la riattivazione dei tirocini, come già avvenuto in altre università, come 'La Sapienza' di Roma. Situazione di stallo che rischia di bloccare le lauree, ormai imminenti, delle sessioni estive: "Ad oggi - spiegano i ragazzi - numerosi studenti prossimi al conseguimento del titolo di studi risultano avere dei lavori di tesi parziali, incompleti e senza alcuna possibilità di completamento. Il mancato svolgimento di un lavoro di tesi sperimentale, costringerebbe gli studenti, in procinto di laurearsi, a virare su di un lavoro compilativo, che non garantirebbe lo stesso punteggio di uno studio sperimentale ai fini dell’ottenimento di una soddisfacente votazione finale, altresì necessaria per poter affrontare il concorso di specializzazione". Senza dimenticare che, senza il tirocinio, si sarebbero ritrovati abilitati alla professione medica studenti che "hanno messo piede in reparto al massimo un paio di volte" spiegano preoccupati i laureandi, sentendo il peso della responsabilità data dall'abilitazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel pomeriggio le linee guida?

La situazione è stata portata all'attenzione del Consiglio d'amministrazione e del Senato accademico di Ateneo la scorsa settimana. "Da parte del rettore è arrivata la rassicurazione - spiega Rollo - che i tirocini saranno riattivati, però secondo modalità decise dai coordinatori dei singoli corsi". E mentre la sessione di laurea estiva si avvicina, i giorni si susseguono senza che le linee guida siano arrivate: "Agli studenti erano state assicurate novità entro il 18 maggio, ma ad oggi ancora niente si sa" conclude Rollo. Maggiori informazioni potrebbero arrivare nel pomeriggio, in cui è prevista una riunione dei rappresentanti d'Ateneo per definire le linee guida per la riattivazione dei tirocini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vipera in giardino: come riconoscerla e cosa fare in caso di morso

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Raffaele Fitto positivo al Covid-19 con la moglie, l'annuncio: "Tampone dopo contagio di uno stretto collaboratore"

  • Il Coronavirus fa ancora paura nella provincia: un decesso a Polignano, crescono i contagi a Noicattaro

  • Vento forte e temporali in arrivo nel Barese: scatta l'allerta meteo arancione

  • Contagi dopo festa di 18 anni, chiude scuola ad Altamura: "Inconcepibili party per ballare"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento