Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca San Girolamo - Fesca / FIERA DEL LEVANTE

Bollenti Spiriti Camp in Fiera: talento e creatività per scrivere il proprio futuro

Oggi e domani la settima edizione della rassegna promossa da Fse e Regione Puglia. Turismo, cultura e makers al servizio della nuova imprenditoria: in programma numerosi laboratori, eventi, conferenze

Ecologici, innovativi e pronti a investire la propria creatività per fare impresa. Gli startuppers di tutta la Puglia si sono dati appuntamento, alla Fiera del Levante, per la VI edizione di Bollenti Spiriti Camp, due giorni, fino a domani, dove giovani imprenditori, studenti e aziende si incontrano per promuovere i più avanzati e originali progetti vincitori del bando Bollenti Spiriti che, attraverso l'utilizzo del Fondo Sociale Europeo, ha dato lavoro a numerosi giovani, facendoli restare nella nostra terra.

Tante le scolaresche che hanno affollato la rassegna organizzata dalla Regione Puglia, incuriositi dalle creazioni e dai progetti, spesso al'avanguardia, illustrati nei vari stand. Laboratori, arena per dibattiti, spazio opportunità e aule per presentare la propria impresa, sono solo alcune delle numerose possibilità offerte dalla due giorni in Fiera. Le start-up selezionate coprono tutti i settori, dall'agroalimentare, al turismo, all'arte, fino alla tecnologia, come 'Addlab', gruppo di makers con stampanti 3d tutto al femminile: "Produciamo - spiega Nicoletta Guarini, tra le fondatrici dell'impresa - oggettistica per la casa in modo ecosostenibile, ma teniamo anche numerosi corsi nelle scuole per insegnare ai ragazzi l'utilizzo di questi strumenti e le tecniche della digital fabrication, non ancora così diffusi nella nostra regione, nonostante vi sia, recentemente, un enorme sviluppo tecnologico".

Futuro, ma anche tutela del passato, invece, nell'idea dell'altamurana 'ArsVivens': "Grazie al nostro progetto - spiega Gianni Miglionico - abbiamo permesso, attraverso l'utilizzo di render virtuali, di far conoscere il patrimonio artistico della provincia di Bari anche all'estero. E' un settore spesso difficile e ritenuto noioso, ma la nostra sfida sta proprio nel'avvicinare più gente possibile alle nostre bellezze". Cultura, vuole dire anche servizi al turismo, settore tra i più battuti dagli startuppers che non rinunciano a collaborare, instaurando sinergie positive tra di loro: "Eventi come questo - afferma Paco Ricchiuti, ideatore di Velo Service, l'azienda che da 7 anni porta sul 'risciò' i turisti a Bari Vecchia e sul Lungomare -ci permettono di fare la differenza, essendo molto più difficile da soli. Ogni idea di impresa va integrata con le altre: è necessario unirsi per competere".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollenti Spiriti Camp in Fiera: talento e creatività per scrivere il proprio futuro

BariToday è in caricamento