Bomba inesplosa trovata su una spiaggia di San Giorgio a Bari: interviene la Polizia

A darne notizia è l'Ancgv, l'Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra. L'ordigno sarebbe stato notato da un cittadino che ha allertato la Polizia. Sul posto sono intervenuti gli agenti specializzati per la messa in sicurezza e la rimozione

Un ordigno bellico inesploso è stato rinvenuto nelle vicinanze di una spiaggia di San Giorgio, alla periferia di Bari. A darne notizia è l'Ancgv, l'Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra. L'ordigno sarebbe stato notato da un cittadino che ha allertato la Polizia. Sul posto sono intervenuti gli agenti specializzati per la messa in sicurezza e la rimozione.

"A distanza di tanti anni dalla fine della guerra, gli ordigni bellici possano avere ancora un potenziale di pericolosità per tutti. L’Adriatico è una zona ad alto rischio per questa tematica. In particolar modo va monitorata con attenzione la costa pugliese da Molfetta a Mola di Bari. Lo scorso 15 giugno, a conferma di ciò, alcuni pescatori di Molfetta sono rimasti feriti dopo aver rivenuto un ordigno bellico inesploso» ha dichiarato l’Avv. Giuseppe Castronovo (Presidente Nazionale dell’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra), vittima di un ordigno bellico inesploso che nel 1944 lo ha reso non vedente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ogni giorno vengono ritrovati residuati bellici che mettono in pericolo l’incolumità di tutti noi. Occuparsi di questo problema e prodigarsi affinché il territorio venga bonificato da questi ordigni e la popolazione informata sui rischi ed i pericoli che comportano – ha precisato Castronovo – fa naturalmente parte della mission dell'ANVCG: ecco perché abbiamo creato al nostro interno uno specifico Dipartimento ordigni bellici inesplosi impegnato a condurre ricerche, studi e iniziative sul tema, in Italia e nel mondo, dove sono in atto ancora tanti, troppi conflitti bellici".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento